Una domenica da dimenticare

24.09.2018 19:00 di Il Fuccio  articolo letto 317 volte
Alessandria-Pro Piacenza 1-3
Alessandria-Pro Piacenza 1-3

Attendevamo risposte e conferme dalla seconda partita di campionato, dopo un ottimo esordio contro la Juve B....

Personalmente ero consapevole che affrontare il Pro Piacenza sarebbe stato più difficile che incrociare i tacchetti con una squadra giovanile che gioca e ti lascia giocare ma il verdetto di ieri e' stato impietoso nei confronti dei Grigi.

Ritmi nettamente più bassi (forse anche a causa della giornata molto calda), di fronte una squadra tipicamente di categoria che, dopo un primo tempo di attesa, in 12 minuti ha messo a nudo i difetti di questa squadra sfruttando errori singoli (Gjura su tutti) ed errori di squadra (inconcepibile prendere tre gol in 12 minuti, un vero e proprio blackout).

Ma possiamo ripartire dalla reazione nervosa dopo il rigore del 1-3, culminata con la clamorosa palla gol divorata da De Luca e dal miracolo del portiere avversario su Prestia, con un briciolo di fortuna avresti potuto riaprirla.

Resta comunque negli occhi la pessima prestazione della squadra, incapace di creare una sola palla gol fino al 30' del secondo tempo e salvata due volte da Cucchietti nel primo tempo.

Chi, come lo scrivente, attendeva una conferma a livello di prestazione e' uscito dal Moccagatta molto deluso mentre invece chi pensa che siamo una squadraccia avra' trovato linfa alle proprie convinzioni (già dal 15' del primo tempo in tribuna si potevano ascoltare alcuni membri dell'Accademia della Crusca inveire contro i propri giocatori).

Chiudo queste poche righe mandando un bacio al cielo che ha accolto una nuova stella, RIP Gianfilippo.