Di nuovo tu Gregucci

31.01.2020 18:00 di Il Fuccio   Vedi letture
Angelo Gregucci
Angelo Gregucci

Tre gol presi dall’Olbia quando sei avanti 3-1 in casa al minuto 83 rappresentano l’ennesima occasione persa in una Stagione che chiede ora più che mai una netta inversione di rotta.
Per consentire questo ecco il “nuovo” timoniere, il ritorno di Angelo Gregucci, la guida tecnica della cavalcata fino alle semifinali della Tim Cup 2015/2016.
La scelta di Artico ha diviso buona parte della tifoseria, me compreso, che forse si aspettava un nome diverso per ridare corsa al Progetto, ma indubbiamente la persona Gregucci è inattaccabile per la sua Storia in Alessandria.
Nel frattempo il mercato invernale ha portato in città nomi importanti, da Di Quinzio ad Eleuteri, passando per l’ultimo arrivato Martignago.
Nomi che completano ulteriormente una Rosa altamente competitiva, da cui non ci possiamo più aspettare figuracce indegne come quella di domenica scorsa, che fanno il paio con quelle con Albinoleffe e Pergolettese.
Da domenica prossima contro la Pianese, ancora al Mocca, vietato sbagliare.
Perché continuo a credere che, a parte il Monza, nessuna altra squadra nel Girone A possa disporre di rose simili alla nostra.
È ora di tornare a riscaldare i cuori dei tifosi, è ora di tornare a fare punti, perchè otto punti sotto il Pontedera non esiste al mondo.