#TUTTIAMONZA

22.11.2019 12:00 di Il Fuccio   Vedi letture
#TUTTIAMONZA

L’avevamo cerchiata di rosso quando ad agosto uscirono i calendari della serie C ed eccoci qui, pronti per incrociare i guantoni con la capolista del Girone, la corazzata costruita dal Cavaliere e dal Condor con l’unico obiettivo di stravincere il Campionato, è l’ora di Monza-Alessandria.
Onestamente pensavo di arrivarci un filino più vicini in classifica ma il filotto non esaltante dell’autunno Grigionero con 7 punti in 7 partite (con una partita in meno) dopo lo straordinario inizio di stagione non cambia il senso del big-match.
Continuo a pensare che nelle prime tredici scelte delle due rose siamo alla pari, mentre la profondità della Rosa brianzola sia difficile da trovare anche in serie B.
L’Alessandria arriva a Monza dopo due settimane di stop causa il rinvio del match contro la Juventus U23 con tanti, troppi assenti.
Casarini part-time, fuori ancora Gazzi, Prestia new entry nell’infermeria con vista gennaio, tutti potenziali titolari, sono assenze pesanti per questa squadra.
Ma si va a Monza a testa alta, sempre e comunque, ben consapevoli che prestazioni come Busto Arsizio non debbano trovare continuità.
Il popolo grigionero si muoverà in massa come sempre accade, con 700 tifosi al seguito, con i pullman di Orgoglio, Gradinata Nord e Cultura Grigia e tante autovetture.
L’avevamo cerchiato di rosso il 24 novembre, ora senza paura ragazzi, una piccola gastrite a chi ha vinto in carriera 5 Champions League mi garberebbe tanto.
#tuttiamonza