Paroni e Iocolano: delizia e croce di un sabato alessandrino

20.03.2019 09:00 di Paolo Baratto   Vedi letture
© foto di Fabrizio Pozzi
Paroni e Iocolano: delizia e croce di un sabato alessandrino

I ricordi dei tifosi possono essere belli e piacevoli, ma allo stesso tempo brutti e negativi. Quasi desiderosi di essere dimenticati. La gara tra Alessandria e Virtus Entella ha visto la presenza di due giocatori appartenenti al passato grigio e che ne hanno rappresentato momenti positivi e negativi.

La nota più lieta è stata rappresentata da Andrea Paroni, portiere dell’Entella, artefice della rete siglata al Casale. Il suo avvicinarsi alla Gradinata Nord, per prendere posizione tra i pali, è stato accompagnato da un lungo applauso tributatogli dalla parte più calda del tifo mandrogno. La nota dolente è stata senza dubbio quella di Simone Iocolano. Il fantasista faceva parte della rosa 2016/17, stagione in cui l’Alessandria mancò la promozione in serie B dopo aver dominato fino al termine di gennaio il campionato. Il centrocampista dell’Entella è stato spesso beccato dal pubblico che non ha perdonato, a Iocolano e compagni, la mancata vittoria finale.

Due giocatori, due storie diverse, due ricordi diversi, croce e delizia di un caldo sabato di marzo alessandrino.