Alessandria-Pianese 0-0... Da dove cominciamo a commentare?

03.02.2020 13:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Alessandria-Pianese 0-0... Da dove cominciamo a commentare?

Da dove cominciare per commentare una prestazione come quella espressa ieri dai grigi (leggi anche Alessandria-Pianese 0-0, pareggio incolore e deludente per i grigi) al cospetto di un avversaria combattiva ed organizzata a dispetto delle numerose assenze?

Magari da quello striscione esposto in Gradinata Nord che recitava “Grinta, cattiveria... Ora i risultati”, indubbiamente disatteso...

Oppure dalla stessa Gradinata Nord che, sommessamente ma non troppo, a metà secondo tempo ha intonato un coro che invitava i giocatori dell’Alessandria a fare almeno “un tiro in porta”...

In alternativa potremmo partire dai fischi che hanno accompagnato l'uscita dei giocatori dal terreno di gioco, o anche dalle considerazioni di mister Gregucci che, in conferenza stampa, non ha potuto far altro che confermare ciò che è sotto gli occhi di tutti. E cioè che la squadra è timorosa, fragile dal punto di vista psicologico ed ha alcuni elementi importanti fuori condizione.

Da qualunque parte la si voglia prendere, comunque, quello che è chiaro è che così non va.

E a poco serve, soprattutto se non sarà seguita da fatti concreti, la severa autocritica che Eusepi ha proposto nel dopo-gara, anche a nome dei compagni.

Già, perchè a questo punto sono proprio i calciatori a dover trovare le motivazioni, l’orgoglio, la voglia, la fame ed ogni altra cosa possa servire per uscire dall’impasse.

Qui non è (sempre e solo) questione di allenatori, di moduli, di calciomercato o di posizioni in campo. Qui c’è l’assoluta necessità che ciascuno, a partire proprio da coloro che in campo ci vanno, si metta al servizio del bene comune andando oltre il proprio compitino. Passione, impegno e professionalità devono essere il carburante per affrontare il lavoro quotidiano, unica via per lasciarsi alle spalle questo periodo nero.

Del resto da qualche parte bisognerà pur cominciare...