Ionut Pop, il portiere che vuole diventare un campione

14.07.2017 14:00 di Federico Capra Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Ionut Pop, il portiere che vuole diventare un campione

È arrivato ad Alessandria con le idee ben chiare. Quelle di un giovane che ha voglia di mettersi in gioco, migliorarsi e - perché no - "sperare un giorno di essere titolare di questa squadra". E le carte in regola per raggiungere il suo scopo Ionut Pop (leggi qui la nostra intervista) le ha tutte.

I PRIMI PASSI. A partire dalla giovane età. Nato a Oradea (Romania), l'1 agosto 1997 il portiere aveva un appuntamento col destino. E anche con l'Italia. Era il 2013, di anni all'epoca ne aveva appena 16, quando lasciò il Bihor Oradea in direzione di Roma sponda giallorossa.

CON I GIALLOROSSI. Da allora tre stagioni giocate a grandi livelli che l'hanno portato a vincere lo scudetto primavera nella stagione 2015/2016. "Annata anomala per me dato che, a causa di un problema al menisco, non giocai tutte le partite", ci aveva raccontato. Anzi Ionut fu obbligato a sedersi in panchina proprio nella parte finale del campionato, osservando "i miei compagni dalla panchina". Poi l'operazione e il ritorno a grandi livelli con la prima esperienza tra i grandi.

LA PRIMA ESPERIENZA IN C. Eccolo arrivare alla Fidelis Andria dove, come secondo dell'ex grigio Giacomo Poluzzi, ha collezionato 13 presenze subendo altrettante reti e mantenendo la porta inviolata quattro volte. Dopo l'esperienza nel girone C della Lega Pro il ragazzo è stato acquistato a titolo definitivo dall'Alessandria con cui ha sottoscritto un contratto triennale.