SPAL, Josep Clotet: “Noi giochiamo ogni partita per vincere”

19.11.2021 15:15 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Josep Clotet
Josep Clotet

Alla vigilia della gara tra SPAL ed Alessandria, in programma domani allo stadio ‘Mazza’ alle 14, il tecnico degli estensi Josep Clotet ha incontrato la stampa per presentare l’incontro.

Per una squadra è importante giocare partita dopo partita con l’obiettivo di competere per fare i tre punti. La nostra mentalità è questa e nello spogliatoio vedo grande voglia di vincere una partita in casa. Il nostro calcio sta migliorando poco a poco. Sapevamo che avremmo avuto delle difficoltà, ma stiamo trovando la strada giusta. La nostra testa deve essere su questa partita con il massimo atteggiamento insieme ai tifosi come sempre è stato al ‘Mazza’. Pepito Rossi? si è allenato molto bene nelle ultime due settimane mostrando attitudine nel prendere il ritmo della squadra, cosa non facile per lui che arriva completamente nuovo. Ha molta esperienza e penso potremo aiutarlo a migliorare, anche se è ancora lontano dalla migliore condizione. Ha fatto passi avanti e si sta ritrovando fisicamente, mi è piaciuto molto come ha lavorato. Colombo? È molto concentrato, non semplice alla sua età, ha segnato molto. Gioca molto con noi ed in Nazionale”.

Uno dei dubbi di formazione riguarda il ballottaggio tra Dickmann e Peda. “Dickmann ha lavorato tutta la settimana facendo lavoro ad alta intesità ed è a disposizione. Peda è tornato dalla Nazionale ed devo analizzare la situazione. Entrambe le opzioni sono positive”.

Siamo ancora all’inizio di un progetto alla ricerca di un futuro – ha aggiunto il tecnico catalano – ma con i piedi per terra. Siamo una squadra giovane e l’obiettivo è migliorare sempre. Mi sarebbe piaciuto che la nostra crescita fosse più rapida. Avremmo meritato di più per gioco, prestazioni ed atteggiamento. Domani metteremo la nostra intensità e la voglia di fare la partita, come facciamo sempre in casa o in trasferta. Avremmo potuto segnare anche di più, ma il campionato di serie B dice che è molto importante non subire gol e su questo dobbiamo migliorare. Avvicendamenti? Sono molto fortunato a lavorare con questo gruppo, è una squadra che trova divertimento nel lavoro. L’unico assente sarà Latteh Lath e questo la dice lunga sui programmi di allenamento e prevenzione. Nella mia mentalità l’allenatore non regala nulla. Ogni calciatore ottiene i risultati del suo lavoro e delle sue prestazioni, che io analizzo con grande attenzione”.

Ci sono un paio di ex nelle fila degli estensi, Mora e Celia. “Credo che la partita di domani si giocherà molto sui terzini e sarà importante non solo chi inizia ma avere ricambi. Celia ha avuto problemi fisici, ma si sta allenando molto bene. I nostri esterni sono ad un livello molto simile”.