Non capita tutti i giorni di battere una formazione... imbattuta

02.11.2020 12:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Non capita tutti i giorni di battere una formazione... imbattuta
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

La Carrarese si è presentata al confronto interno con l’Alessandria da squadra imbattuta, oltre che come miglior difesa del torneo – prima della partita di ieri i giallozzurri di mister Baldini avevano subito solo tre reti – e, per questo, tra le principali candidate alla promozione diretta alla serie cadetta.

L’Alessandria, però, si è proposta solida e convinta dei propri mezzi, grazie al lavoro svolto in un’intera settimana di allenamenti. Proprio questo è un elemento determinante, a maggior ragione considerando che mister Gregucci ha deciso di riproporre – almeno inizialmente – lo stesso modulo e gli stessi uomini che, giusto una settimana fa, avevano sconfitto il Pontedera.

Ricapitolando i grigi hanno vinto, pure convincendo parecchio, uno scontro diretto importantissimo. Cosa da non sottovalutare anche perché ottenuta in trasferta e senza subire gol per la seconda volta consecutiva.

Le critiche che, in particolare da queste colonne, avevamo levato convinte nei confronti di mister Gregucci hanno trovato una adeguata e chiara risposta che sgombra il campo da ogni tipo di dubbio. La squadra è con l’allenatore e crede in quello che sta facendo. In questo modo è persino semplice far partire dalla panchina giocatori del calibro di Eusepi, Suljic o Cosenza. Del resto si doveva arrivare ad una conclusione che prevedesse un undici, per così dire, titolare. E da qui si può e si deve trovare la necessaria continuità.

Ora la classifica - corta al punto che i grigi, undicesimi, sono solo a 3 punti dalle capolista - si configura in maniera appena diversa, sebbene ancora ben lontano dalle aspettative, perciò da qui si deve ripartire ancora una volta in questa travagliata stagione. Anche perché domenica prossima arriverà al ‘Moccagatta’ il Livorno. E, ancora una volta, dovrà essere la partita della vita…