Buon lavoro, mister Gaetano D’Agostino!

13.06.2018 12:00 di Fabrizio Pozzi  articolo letto 1761 volte
Gaetano D’Agostino
Gaetano D’Agostino

L’Alessandria ha fatto la sua scelta individuando nella figura di Gaetano D’Agostino l’allenatore che guiderà i grigi per i prossimi due anni.

Che si tratti di un ex-calciatore dalle indubbie qualità tecniche è la sua carriera a dimostrarlo.

La sua giovane età, da poco ha compiuto 36 anni, però non gli consente di avere trascorsi particolarmente rilevanti in panchina. La sua esperienza come allenatore, infatti, si limita ad un paio di stagioni. Una in serie D, con la salvezza raggiunta alla guida dell’Anzio, ed una in serie C, dove ha condotto fino ai playoff - centrati classificandosi al nono posto nel girone C - la Virtus Francavilla nella stagione appena conclusa.

Ma torniamo alla sua esperienza da calciatore. Sicuramente questa gli ha consentito di avere a che fare con allenatori di primissimo piano, quali Fabio Capello, Luciano Spalletti e Maurizio Sarri, solo per citarne alcuni.

Ben sappiamo che non tutti coloro i quali sono stati allenati dai migliori tecnici, e magari hanno fatto parte di spogliatoi importanti, riescono a loro volta a diventare grandi allenatori. Anzi...

Per diventare grandi allenatori è necessario un mix di circostanze che, innanzitutto, non può prescindere dalle peculiarità caratteriali dell’allenatore stesso e del suo staff. E poi serve una società che sia in grado di leggere le situazioni, soprattutto quelle latenti. Inoltre ci vogliono i giocatori adatti. Dal punto di vista delle qualità tecniche, questo è ovvio, ma anche motivati e con la voglia di mettersi in gioco nell’ambito di un nuovo progetto tecnico, e questo è molto meno scontato. Magari é anche necessaria una piazza che, messa nelle condizioni di comprendere le reali ambizioni, abbia la volontà di condividere i programmi.

E allora non ci resta che augurarle buon lavoro, mister Gaetano D’Agostino!