Alessandria Calcio, tra mercato e realtà... si ritorna allo stadio

05.09.2020 08:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Alessandria Calcio, tra mercato e realtà... si ritorna allo stadio

Che l’Alessandria sarebbe stata protagonista sul mercato lo si era capito fin dal 16 luglio scorso, quando il presidente Di Masi, durante una riunione con il diesse Fabio Artico e mister Angelo Gregucci, aveva affermato senza mezze misure che l’obiettivo per la stagione 2020/21 sarebbe stato la vittoria del campionato.

E scorrendo l’elenco dei nomi di coloro che sono arrivati in questo inedito inizio settembrino di calciomercato l’ambizione espressa dal presidente non può che trovare conferma.

Da notare, poi, che è certamente un buon biglietto da visita il fatto che siano arrivati in grigio tutti calciatori che hanno lasciato un ricordo positivo nelle piazze, comunque importanti, dalle quali provengono. Tutto ciò a riprova del fatto che Fabio Artico stia cercando di aggiungere ulteriori valori morali, oltre che tecnici, ad un gruppo già ben consolidato. Altro elemento che non è da sottovalutare e sul quale non eravamo abituati a poter contare.

La somma di tutti questi fattori, inevitabilmente, ha contribuito a riaccendere l’entusiasmo della tifoseria che, come abbiamo avuto modo di affermare più volte, non è altro che brace che arde sotto la cenere.

Domani i grigi ospiteranno la Sampdoria al ‘Moccagatta’ per un’amichevole che, una volta, si sarebbe definita ‘di lusso’. Questa partita, oltre agli aspetti tecnici, assume un’importanza ancora maggiore alla luce del fatto che il pubblico potrà tornare allo stadio. Certo, gli spettatori ammessi saranno al massimo 1.000, ci saranno inevitabili restrizioni nel rispetto delle norme anti Covid-19, ma il segnale che arriva è molto forte. Di fatto si tratta di uno dei primi esperimenti nel nostro Paese per provare a riaprire, seppur parzialmente, gli stadi e sarà un importante banco di prova in vista della ripresa dei campionati. 

Speriamo tutto funzioni al meglio, il calcio è uno spettacolo che ha bisogno del pubblico. E i grigi hanno bisogno dei loro tifosi... e viceversa!