Pontedera-Alessandria 0-3 d.c.r. (0-0). Le pagelle dei grigi

06.03.2018 21:45 di Fabrizio Pozzi  articolo letto 1476 volte
Gianmarco Vannucchi
Gianmarco Vannucchi

L’Alessandria conquista con pieno merito la finale di Coppa Italia Serie C imponendosi per 3-0 al ‘Mannucci’ di Pontedera dopo i calci di rigore (QUI il report del match). Queste le nostre pagelle.

Vannucchi 8: 120’ minuti da spettatore non pagante non lo distraggono, anzi lo caricano a mille. Insuperabile sui calci di rigore, è il vero protagonista della qualificazione.

Celjak 6: partecipa alla fase offensiva, anche se non sempre è preciso in rifinitura.

Piccolo 6,5: poco sollecitato dagli attacchi avversari, dimostra la freddezza necessaria dagli 11 metri.

Giosa 6: attento nelle rare occasioni in cui il Pontedera esce da guscio, prova ad avventurarsi anche in attacco ma senza fortuna. Non pulitissimo in fase di impostazione.

Barlocco 5,5: non trova il giusto ritmo e commette qualche fallo di troppo.

Gatto 6: qualche interessante inserimento non premiato dalla soddisfazione del gol.

Gazzi 7: onnipresente, contribuisce in maniera decisiva quando è il momento di recuperare la palla e ribaltare l’azione.

Nicco 6: finché resta in campo fornisce un discreto apporto alla causa (dall'83’ Bellazzini 6: qualche guizzo allettante ed alcuni calci piazzati che hanno messo in ambasce la munitissima difesa di casa) .

Gonzalez 6,5: prova a concludere in tutte le maniere, non sempre è preciso ma certamente è il più pericoloso dei grigi. Apre le marcature dal dischetto spianando la strada ai compagni.

Fischnaller 6: si procura qualche opportunità, ma raramente riesce a trovare la porta avversaria. La trasformazione del rigore risolutivo gli regala mezzo voto in più

Sestu 6: non è un attaccante e lo dimostra quando si trova dalle parti di Biggeri. Importante, comunque, il lavoro finalizzato ad impedire la partenza dell’azione granata (dal 63’ Chinellato 6: si guadagna una sufficienza stiracchiata con qualche affondo, ma non finalizza).