Pergolettese-Alessandria 2-1, le pagelle dei grigi di Scazzola

09.12.2019 08:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Federico Casarini
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Federico Casarini

Ancora una volta l’Alessandria si fa rimontare e rimanda l’appuntamento con i tre punti (leggi anche Pergolettese-Alessandria 2-1, grigi choc in quel di Crema). Dopo l’ennesimo risultato negativo, queste sono le nostre pagelle.

Valentini 6: dimostra relativa sicurezza quasi ogni volta che è chiamato in causa, ma è battuto da un paio di reti scaturite da azioni convulse che, tra l’altro, gli causano un latente nervosismo.

Sciacca 6: lavora piuttosto bene sulla fascia di destra, ma fatica ad incidere (dal 77’ Cleur 5: appena subentra rimedia un giallo, la sua gara è tutta qui).

Cosenza 5,5: conduce la difesa, purtroppo anche quando questa è incerta come nell’occasione della seconda rete gialloblu. Sfiora il gol dello 0-2, ma non basta.

Dossena 5,5: come spesso accade è pericolosissimo in avanti sulle palle inattive, ma rischia un po’ troppo in difesa e, in apertura di ripresa, perde la marcatura di Ciccone, il quale ringrazia e ribalta il risultato.

Celia 6: si disimpegna in maniera sufficiente, con senso della posizione e capacità di supportare i compagni. E lo dimostra in occasione dell'assist che offre a Casarini. Comunque dà l'idea di essere sempre in apprensione.

Sartore 5,5: ordinato ma mai decisivo, svaria sul fronte offensivo senza particolare costrutto.

Casarini 6: combina poco oltre alla rete, bella quanto inutile, che comunque fa capire quanto sia mancata finora la sua qualità (dal 67’ Suljic 5,5: si presenta con una punizione pericolosa, ma non riesce a cambiare l’inerzia della gara).

Castellano 6: sebbene sia concreto nella sua azione, non riesce a brillare appieno in mediana (dal 77’ Gazzi 6: torna in campo dopo lungo tempo, ma non propone nulla di particolare, nonostante tenti di dare peso al centrocampo).

Chiarello 5: schierato inizialmente a destra, corre qualche pericolo in ripiegamento nel finale di prima frazione e, anche quando cambia posizione, non garantisce adeguata spinta neppure modificando l'approccio (dall’82’ Pandolfi 5: ancora una volta subentra senza, quasi, toccare la palla).

Arrighini 5: involuto e poco reattivo, fornisce un apporto affatto significativo per un attaccante che dovrebbe fare la differenza...

Eusepi 5,5: sgomita e lotta, ma il suo impegno è indirettamente proporzionale ai risultati che ottiene.