Lecco-Alessandria 0-2, le pagelle dei grigi di Scazzola

30.09.2019 15:20 di Federico Capra Twitter:    Vedi letture
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Lecco-Alessandria 0-2, le pagelle dei grigi di Scazzola

E sono cinque. Dopo aver battuto il Lecco per 0-2 i grigi proseguono la loro marcia trionfale acciuffando la vetta della classifica, in attesa della gara di questa sera del Monza contro la Juventus U23, a quota 17 punti (leggi anche: Lecco-Alessandria 0-2, doppio Chiarello e i grigi volano in classifica). Una vittoria meritata nonostante un Lecco ben organizzato che ha provato più a difendersi che a offendere. Ecco i voti della squadra di scazzola.

Valentini 6.5: giornata tutto sommato tranquilla e quando viene chiamato in causa lui risponde presente.

Sciacca 7: inizia come difensore puro nella retroguardia a tre per poi venire avanzato sulla fascia. Lui fa bene in entrambe le circostanze sfoderando anche un assist per la doppietta di Chiarello.

Cosenza 6.5: solita rabbiosa presenza in difesa. Il Lecco è poca cosa in attacco ma lui non lascia comunque nulla al caso.

Prestia 6.5: giocatore completamente rigenerato rispetto alla passata stagione. Taglia, cuce e prova anche a impostare. Peccato per l'ennesimo giallo che inizia a pesare sul groppone in vista delle prossime partite. 

Cambiaso 6.5: meno dilagante del solito ma comunque importante. Dribbling e cross sono ormai nel dna del ragazzo che cotto la guida di Scazzola si è trasformato ritagliandosi uno spazio importante nei grigi e iniziando a scrivere il proprio futuro.

Cleur 6: titolare per la prima volta e soprattutto utilizzato nell'inedito ruolo di interno di centrocampo. Posizione, che a dirla tutta, aveva già occupato nel turno infrasettimanale. Ne esce una partita lineare senza troppi squilli. Dal 77' Dossena sv

Suljic 6.5: è il cuore e i muscoli del centrocampo grigio. L'ex Crotone è capace a impostare e chiudere nell'arco di tutti e 90 i minuti di gioco, il tutto con un piede sensibile niente male. 

Chiarello 8: i suoi inserimenti in area sono la chiave di volta del match. Lui segna in entrambe le circostanze partendo da dietro e tagliando come burro la difesa del Lecco in una gara che ricorderà a lungo. 

Celia 6.5: il lancio per Arrighini da cui poi nasce il vantaggio di Chiarello è qualcosa di assolutamente perfetto. A ogni partita si capisce perché Scazzola lo abbia voluto a tutti i costi. Dal 60' Gilli 6: mezz'ora intensa e importante.

Eusepi 6.5: pensa più a lottare che a calciare. Le poche volte che lo fa potenza e mira difettano un po'. Poco importa perché la prestazione importante c'è tutta.

Arrighini 7.5: preziosissimo come sempre. Apre gli spazi per i compagni, lotta ma soprattutto serve Chiarello per il vantaggio con un appoggio di testa tanto preciso quando delizioso. Dal 66' Sartore 6: entra subito in partita e dà il suo contributo alla causa.