Serie B 2021/21, quel sibillino comunicato della Lega…

02.05.2022 10:30 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Serie B 2021/21, quel sibillino comunicato della Lega…
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Fa specie rilevare alcune inesattezze nell’articolo che l’Ufficio Stampa della Lega Serie B (che si firma, con una certa prosopopea, ‘Area Comunicazione & Media’) ha pubblicato a commento della 37^ giornata di campionato dal titolo, affatto fantasioso, “Si deciderà tutto negli ultimi 90′”.

Nel pezzo (leggi QUI), che riepiloga l’esito della penultima giornata di campionato e che fornisce il resoconto di tutte le gare disputate, a proposito del match giocato dai grigi a Parma e concluso sul 2-2, tra le altre cose, si legge con grande sorpresa una frase del tipo  “… Alessandria che ora è sicura di dover giocare i play-out per mantenere la categoria…”.

L’affermazione è indubbiamente parziale ed inesatta, semplicemente perchè al momento non vi è alcuna certezza del fatto che i grigi debbano necessariamente disputare i playout per salvarsi. A meno che questo non sia già stato deciso a tavolino e, allora, il discorso sarebbe molto diverso e sicuramente impossibile da tollerare.

Provando a sforzarci, pur con una certa fatica, per cercare di non dare credito all'ipotesi appena esposta preferiamo supporre che si tratti soltanto di un’analisi tanto sommaria quanto imprecisa. A conferma di ciò è evidente la superficialità con la quale è stata poi descritta l’azione del primo gol messo a segno dall’Alessandria al 'Tardini' “… Al 17′ i grigi passano in vantaggio: contrasto sulla trequarti tra Circati e Marconi poi Gori raccoglie la palla vagante e vede Palombi che di destro infila Turk nell’angolino …”.

Peccato che gli oltre 700 tifosi grigi che erano a Parma, e le diverse migliaia che hanno seguito la partita da casa, abbiano potuto rilevare che l’assist a favore di Palombi è stato opera di Chiarello e non di Gori.

Senza voler adombrare complotti che non esistono, è evidente che non ci aspettavamo due topiche in un colpo solo da parte di chi dovrebbe rappresentare la categoria a livello istituzionale e mediatico.

A nostro giudizio l’Alessandria, intesa non solo come società e tifoseria ma anche come città, merita ben altro rispetto…