Oussama Essabr: "L'Arezzo merita una classifica migliore, mentre l'Alessandria sarà tra le prime"

 di Redazione GrigiOnLine  articolo letto 117 volte
© foto di Francesco De Cicco/TuttoLegaPro.com
Oussama Essabr: "L'Arezzo merita una classifica migliore, mentre l'Alessandria sarà tra le prime"

Era poco più di un ragazzino quando, nella stagione 2009/2010, Oussama Essabr vestì la maglia dell'Arezzo. Un'annata rimasta nel cuore al 29enne attaccante marocchino che ai microfoni di TuttoC ha voluto analizzare la prossima sfida tra la sua ex squadra e l'Alessandria.

"Arezzo sta vivendo una situazione particolare e preoccupante ma il fatto che siano rimasti tanti giocatori importanti mi dice che possono avere garanzie. Non è una situazione che meriterebbero". Soprattutto perché per Essabr la "rosa è competitiva, i nomi ci sono e i giocatori pure. Per me a livello tecnico da giocatore non mi cambia se ho un mister o un altro. Ha avuto qualche scossa ma la squadra c'è. Dipendeva dal punto di vista societario"

Poi uno sguardo a domenica, quando l'Alessandria scenderà al 'Città di Arezzo' per fare punti. "Sarà una bella partita, molto dura. L'Arezzo con le squadra che gli fanno spazio ha sempre fatto bene. Non sarà una partita semplice, l'Alessandria è molto cambiata con l'arrivo di Marcolini. L'allenatore precedente aveva idee forti, ma la piazza non aveva la pazienza necessaria. Il nuovo mister è stato bravo, ha portato meno muscoli ma più brillantezza. I grigi hanno cambiato tanto, prevedo saranno la sorpresa da qui alla fine, arriveranno nei primi posti. La differenza non la fai con i giocatori di spessore ma con la mentalità della piazza".