Fabio Artico: “Situazione così straordinaria che è difficile programmare”

13.03.2020 09:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Fabio Artico
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Fabio Artico

Nel pieno rispetto delle disposizioni governative al tempo dell'emergenza coronavirus, abbiamo raggiunto telefonicamente Fabio Artico, diesse dell’Alessandria, il quale ha cominciato la chiacchierata parlando della situazione che si vive in un momento complicato come non mai.

Abbiamo sanificato tutto al Centro Michelin ed il 16 marzo ci ritroveremo quando, salvo evoluzioni, riprenderemo ad allenarci. Nulla è scontato, neanche la data della ripresa, bisogna capire cosa succederà. La situazione è talmente straordinaria che è difficile programmare. Dovremo avere la pazienza di attendere notizie, sperando che siano positive. Il clima all’interno del gruppo è buono, anche se in questi ultimi giorni è inevitabile un po’ di apprensione. All’inizio non dico che la cosa sia stata un po’ sottovalutata da tutti in Italia, ma ora è importante avere un atteggiamento responsabile. Come tutti ci atteniamo alle indicazioni che arrivano dai decreti ministeriali”.

Lo stop dei campionati è, quindi, un argomento di attualità, al punto che anche noi abbiamo chiesto il parere dei nostri lettori (leggi anche Giusto fermare subito il calcio per il coronavirus? Attivo il sondaggio di GOL). “Con il senno di poi è sempre facile parlare. Credo che prendere iniziative prima che le cose arrivassero a questo punto, sarebbe potuto sembrare un eccesso di prudenza. Oltre alla passione dei tifosi ci sono interessi economici, perciò penso che le tempistiche siano state corrette. Ovvio che se si fosse saputo prima si sarebbero prese decisioni diverse”.

Nel momento in cui lo smart working è la nuova realtà per molti italiani costretti a non muoversi di casa, in fondo il lavoro di un direttore sportivo non cambia di molto. “Al di là del fatto che adesso non c’è calcio giocato, se non ad alto livello, l’unica cosa che si può fare è rivedere partite che sono state giocate fino ad ora per migliorare ed affinare le proprie conoscenze vedendo ciò che è accaduto negli altri gironi o negli altri campionati visionando i video su Wyscout (la piattaforma professionale di video e statistiche sul calcio, n.d.r.). In fondo è quello che accade normalmente durante la settimana, anche se manca la gestione della squadra”.

Speriamo di risentirci per parlare di argomenti legati al campo – ha concluso il ‘Bomber’ Artico – mi rendo conto che in questo momento purtroppo è complicato avere notizie di calcio...”.