Alessandro Gazzi: “Ora non conta la tattica, contano la rabbia e la voglia di far risultato”

04.12.2018 15:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:   articolo letto 99 volte
Alessandro Gazzi
Alessandro Gazzi

La sconfitta interna per 2-0 con il Piacenza è stata un po’ lo specchio della situazione dell’Alessandria, incapace di capitalizzare le occasioni che si è procurata. A sottolineare questi concetti ci ha pensato il capitano dei grigi Alessandro Gazzi intervenendo in conferenza stampa al termine del match con i biancorossi.

È un momento particolare della stagione. Noi cerchiamo di fare la nostra partita ma ci manca un pizzico di fortuna. L’atteggiamento è stato positivo, quindi dobbiamo avere un po’ di pazienza e continuare a lavorare con la determinazione con la quale lavoriamo tutte le settimane. Anche oggi sia sullo 0-0 che sull’0-1 abbiamo avuto occasioni per fare male. Ci abbiamo provato ma non ci siamo riusciti e ad ogni minimo errore paghiamo caro. È una situazione nella quale dobbiamo rafforzare il nostro carattere, è in questi momenti che si deve scavare a fondo nelle motivazioni di tutti. Ci si può tirar fuori con la consapevolezza che il campionato è ancora lungo e che abbiamo le carte in regola per farcela a tirarci fuori”.

In questo momento il discorso tattico conta meno – ha affermato il capitano, sebbene il nuovo assetto proposto da mister D’Agostino abbia anche convinto – siamo 20 ragazzi e dobbiamo stare tutti sul pezzo. Non conta chi va in campo né con quale modulo. Conta soprattutto la rabbia, la cattiveria agonistica e la voglia di portare a casa il risultato”.