Alessandria, le parole dei protagonisti dopo la storica promozione in B

18.06.2021 07:00 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Alessandria, le parole dei protagonisti dopo la storica promozione in B
GrigiOnLine.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Appena conclusa la Finale Playoff del campionato di serie C 2020/21 con la vittoria dell’Alessandria che ha superato il Padova ai calci di rigore e la conseguente promozione in serie B dei grigi, alcuni dei protagonisti dello storico traguardo raggiunto hanno parlato ai microfoni di Rai Sport.

Moreno Longo

Una grande emozione, abbiamo fatto qualcosa di incredibile. I ragazzi si sono messi in discussione e oggi festeggiamo qualcosa di straordinario. La dirigenza e i tifosi se lo meritavano, hanno fatto grandi sacrifici e la gioia di oggi mi riempie di orgoglio. La squadra si è trasformata, ha attinto a risorse che nemmeno pensava di avere. Questa vittoria è davvero qualcosa di speciale. La sconfitta di Piacenza è stata salutare, spesso e volentieri le imprese nascono dai momenti difficili. Quest'oggi farà parte delle grandi giornate della mia carriera, ogni volta che si vince è qualcosa di fantastico. Dedica? Alla mia famiglia che mi supporta e mi dà stimoli e motivazioni”.

Mattia Mustacchio

Per me che venivo da un periodo particolare è un emozione grandissima. Scendere in C è stata una scelta importante, ho scelto Alessandria per il progetto ambizioso. Questo è solo il primo passo, dobbiamo continuare a crescere. Meritavamo la promozione, siamo stati bravi e sono contento per tutti i miei compagni: sono stati strepitosi. Il merito va a tutti. Longo? Tira fuori il 200% da ogni giocatore, è un onore lavorare con lui”.

Matteo Rubin

È il primo rigore della mia carriera. Non era semplice, ma speravo di batterlo. È stata un'annata durissima, difficile da descrivere. Eravamo a un passo dalla vittoria diretta, peccato per le assenze che ci hanno limitato. Siamo stati forti e determinati nel raggiungere la finale e superando squadre toste come l'AlbinoLeffe. Dedico la vittoria a mio zio, ai miei genitori e soprattutto alla mia compagna e ai nostri figli”.

Francesco Cosenza

Abbiamo voluto la B a tutti i costi. Quando si vince servono gli uomini, e noi lo siamo stati. Sono contento per tutti, questo è un sogno che la città aspettava da quasi 50 anni. Ci abbiamo creduto sin da subito, anche se non riuscivamo a esprimerci al massimo. Mister Longo è stato eccezionale, gli vanno fatti i complimenti”.