Alessandria-Brescia 1-3, un tempo non basta ai grigi puniti dai propri errori

11.09.2021 16:45 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Alessandria-Brescia 1-3, un tempo non basta ai grigi puniti dai propri errori
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

L’Alessandria torna a disputare una partita interna nel campionato di serie B, ma esce sconfitta per 1-3 dal confronto con il Brescia. Schieramenti in linea con le attese per entrambe le formazioni. Alessandria pericolosissima già in apertura. Al 5’, infatti, sugli sviluppi del primo tiro dalla bandierina per i grigi Corazza si ritrova a tu per tu con Joronen su servizio di Casarini, ma si fa ipnotizzare dall’estremo difensore ospite. La reazione del Brescia è tutta in un debole sinistro dal limite di Bertagnoli. Nella fase centrale del primo tempo l’Alessandria non corre particolari pericoli. Anzi, alla mezzora, Corazza si esibisce in una pregevole acrobazia impegnando Jorone, ma tutto è vanificato dal fuorigioco. Poco dopo è ancora un fuorigioco a fermare una pericolosa offensiva conclusa con un colpo di testa in tuffo di Chiarello. Al 39’ è Pisseri a doversi superarsi su un insidioso tiro di Lèris. La gara resta viva e poco dopo è Bruccini a provarci su assist di Mustacchio, ma il suo sinistro in scivolata è debole. Nel recupero della prima frazione è ancora Corazza ad avere l’opportunità di sbloccare il risultato, su ottimo cross di Mustacchio, ma il suo colpo di testa finisce alto. Squadre che vanno così al riposo a reti bianche.

In apertura di ripresa il Brescia sembra più convinto e al 54’ Pisseri è costretto a respingere a fatica su colpo di testa di Cistana. È il preludio al vantaggio bresciano visto che passa solo un minuto e le rondinelle passano con un colpo di testa di Lèris il quale, liberissimo, colpisce a due passi dalla porta. L’Alessandria opera tre cambi, tenta di reagire e al 69’ Palombi ci prova di testa, anticipando Lunetta forse meglio appostato, ma non inquadra la porta. Al 69’ arriva il raddoppio del Brescia con Jagiello che sfrutta un cross di Moreo il quale aveva approfittato di un grave errore di Di Gennaro. L’Alessandria non ci sta e, appena dopo l’ingresso di Marconi, accorcia le distanze con Corazza bravo e fortunato a correggere a rete un’inzuccata dello stesso Marconi il quale aveva colpito il palo su cross di Orlando. Nel finale di gara l’Alessandria, però, non sembra avere la forza per raggiungere il pareggio, ed è anzi il Brescia a chiudere i giochi al 93’ con Palacio, il quale trafigge Pisseri dopo che Cavion aveva sradicato la sfera dai piedi di Parodi, che fissa il punteggio finale sull’1-3.

Ospiti che dunque proseguono a punteggio pieno e Alessandria che ancora una volta recrimina sui propri errori ma esce tra gli applausi nonostante la terza sconfitta consecutiva.

> Rivivi il LIVE-MATCH (leggi Alessandria-Brescia 1-3, rondinelle più ciniche dei grigi), con il tabellino e le azioni salienti della gara.