Acf Alessandria, Garavelli: "I Mondiali femminili daranno ispirazione alle campionesse di domani"

16.07.2019 09:00 di Federico Capra Twitter:    Vedi letture
Acf Alessandria, Garavelli: "I Mondiali femminili daranno ispirazione alle campionesse di domani"

Luca Garavelli nell'Alessandria calcio femminile ha come ruolo quello di segretario e tesoriere. Ma non è inconsueto trovarlo spesso impegnato nei lavori di ordinaria (e straordinaria) manutenzione del campo di via Falcone, ex Casermette, dove la squadra ha la sua sede. Ed è lui che ci ha accompagnato per mano nella storia sportiva di questo club che esiste ormai da più di 40 anni.

"La prima squadra ha sempre militato nei campionati di Serie C e D femminili. Il periodo migliore si è avuto intorno al 2008/2010 quando si è disputato tre stagioni in A2, la attuale Serie B, con Maurizio Ferrarese come mister". Quelli "sono stati anni importanti in quanto il palcoscenico e le giocatrici erano molto forti. Poi ci siamo autoretrocessi in Serie C per riuscire a sopperire alle spese economiche che in B erano troppo elevate per una società senza grossi sponsor ed enormi capitali come è l'Acf. Sicuramente l'ultima stagione, la più fresca, con la promozione dall'Eccellenza alla Serie C la ricorderemo come trionfale".

Ma Luca Garavelli non è un professionista del calcio. O meglio, non lo era dato che adesso anima e corpo sono dedicati per intero ai colori grigi. "Nel calcio femminile sono entrato come la maggior parte delle persone: ho accompagnato mia figlia, Gaia, che all'epoca aveva nove anni e da sempre voleva giocare a calcio". Una sorta di destino scritto nella famiglia Garavelli dato che "Gaia dopo aver provato ogni tipo di sport ha voluto solo praticare quel gioco che si gioca in undici contro undici e si tirano calci a una palla. L'abbiamo accompagnata e ha cominciato con la trafila delle pulcine, esordienti e poi delle junores". Un percorso lungo che ha portato anche il padre a legarsi sempre di più alla società: "Il sottoscritto ha iniziato a fare piccoli lavori a rendersi disponibile. E dato che nel calcio femminile si parla di 'volontariato' da parte dei dirigenti mi hanno subito accolto a braccia aperte: il mio impegno è aumentato sempre di più sino alle cariche di consigliere e tesoriere".

Poi uno sguardo ai Mondiali di calcio femminile appena conclusi con la vittoria degli Usa che ha portato un grande interesse nei confronti di questo sport. "Tutti gli anni, a settembre, raccogliamo adesioni di ragazzine che vogliono provare a giocare a calcio. Quest'anno contiamo di aumentare i numeri rispetto a quelli abituali anche grazie a quello che le Azzurre hanno fatto vedere ai Campionati del Mondo". L'obbiettivo è quello di "creare un settore giovanile importante perché, come tutte le società minori, viviamo dei nostri giovani. Li coltiviamo, li facciamo crescere e migliorare. E chissà, magari un giorno qualcuna diventerà una futura campionessa. Avere tante atlete giovani che provano a fare calcio è sempre importanti. Noi però non insegnamo solo calcio, ma proviamo offrire anche un modello di vita sano e di amicizia e sorellanza".

Poi un saluto "a tutti i lettori di GrigiOnLine e alla sua redazione che quest'anno ha deciso di seguirci in questo campionato di serie C". Ricordiamo che il campo di allenamento è quello in via Giovanni Falcone 43, ex Casermette (Zona Cristo) ad Alessandria. Qui le grigie si incontrano per gli allenamenti il martedì e il giovedì, dalle 17.30. Per tutte le informazioni basta contattare Luca Garavelli al 3335436355 o tramite mail a luca@gheido.it, oppure Paolo Baratto al 3381948202 o tramite mail a paolobaratto1@gmail.com.