Simone Gozzi: “Ora siamo un po’ più sereni. Obiettivi? Arrivare dove non siamo riusciti l’anno scorso...”

 di Redazione GrigiOnLine  articolo letto 302 volte
Simone Gozzi
© foto di Fabrizio Pozzi
Simone Gozzi

Simone Gozzi è intervenuto sulle frequenze di Radio Gold, intervistato durante la rubrica Vai col Grigio, ed ha analizzato il momento della squadra. “Siamo un po’ più sereni. Quando si vince la domenica si passa una settimana tranquilla, soprattutto di testa. Nessuno si aspettava un inizio così difficile. Sapevamo di poter incontrare delle difficoltà, abbiamo cambiato metodo di lavoro e molti giocatori. Ma siamo sulla strada giusta, stiamo lavorando bene e, di settimana in settimana, stiamo acquisendo i meccanismi che propone il mister. Da qui alla fine sarà un crescendo”.

E, proprio partendo da questa convinzione, quando è arrivato il momento di parlare di obiettivi stagionali il difensore non ha cercato di nascondersi. “Credo che il nostro obiettivo sia sotto gli occhi di tutti, e cioè cercare di arrivare in quella categoria che non siamo riusciti a raggiungere l’anno scorso. Dopo le difficoltà iniziali la prima vittoria ci ha restituito fiducia nei nostri mezzi”.

Domenica prossima l’Alessandria giocherà ad Olbia ospite dell’Arzachena, una delle sorprese del torneo. “Conosciamo l’avversario ed abbiamo visto l’ottimo inizio di campionato che ha fatto. Stiamo già lavorando per affrontare al meglio la partita. Ripeto, ora abbiamo dalla nostra il vantaggio di lavorare un po’ più sereni mentalmente dopo una vittoria sofferta ma meritata”. 

Gozzi, poi, individua anche il nome del compagno su cui puntare in occasione della trasferta sarda. “Per domenica prossima, ovviamente, scommetto su tutta la squadra. Se proprio devo fare un nome dico Gonzalez. Abbiamo bisogno di lui, è un giocatore importante per la squadra e riuscirà nuovamente a fare la differenza. Il Gonzalez dei primi mesi dello scorso anno è stato stratosferico. Poi, come tutta la squadra, anche lui ha avuto un calo. Forse per quanto riguarda lui si è notato un po’ di più proprio perché nei primi mesi sembrava un alieno”.

In chiusura Gozzi ha rivelato il motivo per il quale ha deciso di restare ad Alessandria. “Non ho mai pensato di lasciare questa società e questa città per il semplice fatto che ho ancora un conto in sospeso. Ero arrivato, l’anno scorso, per vincere il campionato. Ho sfiorato la vittoria e, con gli anni di contratto che mi restano - ha concluso il difensore - voglio togliermi questa soddisfazione. Mi auguro che già questo sia l’anno buono”.