Riccardo Chiarello: “Risposta del gruppo adeguata ed importante”

25.01.2021 14:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Riccardo Chiarello
Riccardo Chiarello
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Tornato titolare e schierato nella posizione di mezzala sinistra, Riccardo Chiarello ha segnato la rete che ha sbloccato la gara con la Pistoiese. Per il centrocampista dell'Alessandria si tratta della seconda rete stagionale, dopo quella segnata nella prima giornata di campionato proprio al ‘Melani’ di Pistoia. Queste le parole del giocatore nella videoconferenza stampa post partita.

Sono felicissimo della prestazione della squadra e per la vittoria. Questo, come si è detto, è un punto di partenza. Abbiamo tirato una linea alla fine del girone d’andata e da ora comincia un nuovo percorso nel quale tutti dovremo dare qualcosa in più. Ho sempre detto di essere a disposizione del mister e del gruppo, praticamente l’anno scorso ho fatto tutte le partite da mezzala, ed oggi ero a sinistra dove serve anche un buon sacrificio in fase difensiva. Io preferisco la fase offensiva, ma sono contento della prestazione”.

L’obiettivo è quello della prossima gara. “Credo che l’obiettivo sia quello di sabato con l’Olbia. Non dobbiamo puntare troppo avanti nè guardarci indietro. Questo gruppo ha individualità importanti che dobbiamo mettere al servizio della squadra. Se si pensa troppo avanti si perde di vista l’obiettivo principale, che è quello della prossima partita. Se tutti la pensiamo così è già un bel passo avanti”.

Risultato positivo, ma bisogna migliorare sul piano del gioco. “La Pistoiese ha tenuto in mano la partita ma si contano una o due occasioni per loro. Sicuramente dobbiamo migliorare nella gestione della palla visto che le nostre qualità dovrebbero permettercelo. Lavoreremo in settimana anche sotto questo punto vista con il mister, che ci ha già dato spunti importanti in questo senso”.

Mustacchio decisivo, ha cambiato la partita. “Sul gol mi sono subito rivolto a lui perché ha dato una palla splendida, poi ne ha messa un’altra e potevo fare meglio di testa. È entrato in campo molto convinto, ha spaccato i in due la partita, ma non scopro certo io le sue qualità. Si è messo a disposizione del gruppo, è importante come si sia calato da subito nella realtà, ma non avevamo dubbi. Io non lo conoscevo di persona, ma chi lo conosceva aveva immediatamente detto che si tratta di un ragazzo perbene”.

Mister Longo ha già formulato precise richieste. “Il mister ha voluto, e secondo me ci è riuscito, toccare le corde giuste per quanto riguarda il liberare la mente, essere tranquilli e credere nelle nostre qualità. E poi a volere la prestazione, dalla quale deriva il resto. Credo la risposta del gruppo sia stata adeguata ed importante”.