Raffaele Celia: "Mister Scazzola un grande, ad Alessandria per crescere"

16.08.2019 16:40 di Federico Capra Twitter:    Vedi letture
Raffaele Celia: "Mister Scazzola un grande, ad Alessandria per crescere"

Una trattativa serrata che prima l'ha portato ad aggregarsi all'Alessandria e poi diventare un suo giocatore a tutti gli effetti. Questa la lunga estate di Raffaele Celia arrivato in grigio "per fare un ulteriore passo in avanti utile a far capire, innanzitutto a me stesso, che tipo di calciatore sono e quali possano essere le mie potenzialità e le mie aspirazioni". 

Celia ha poi confidato ai microfoni dell'ufficio stampa dell'Alessandria che "con mister Scazzola ho condiviso a Cuneo una stagione realmente complessa che però si è rivelata estremamente formativa. Io arrivavo dal settore giovanile del Sassuolo ed ero alla prima esperienza tra i grandi. Avevo altre attese ma sono riuscito a calarmi bene in quella situazione, mettendo nel mio lavoro un impegno tutto particolare che ha portato comunque risultati importanti". Poi un elogio all'attuale tecnico dell'Alessandria, "una guida attenta utile e paziente, bravo ad aiutarci e a farci lavorare senza caricarci di pressioni eccessive ma sempre pronto a darci gli stimoli giusti".

Come detto Celia arriva dal settore giovanile del Sassuolo, dove è approdato all'età di 14 anni. Un percorso che lo ha portato a maturare enormemente. Soprattutto adesso che ad Alessandria lo attende - con ogni probabilità - una stagione da protagonista. E in grigio ha trovato "un gruppo in cui vedo un bell’equilibrio tra gioventù ed esperienza. Certamente i molti giovani presenti nello spogliatoio hanno una gran fame e una grande voglia di fare bene. Vedo impegno e grande entusiasmo e questo mix con i più grandi può certamente farci fare buone cose, tra buon calcio e risultati. Questa è una piazza ambiziosa che va accontentata e noi faremo di tutto".

E sulla sua posizione ha spiegato che ama "fare il quinto a centrocampo perché mi fa sentire nel vivo della manovra. Non a caso, mi piacciono giocatori come Marcelo o Alaba"