Pro Patria-Alessandria 0-0, le pagelle dei grigi di Gregucci

16.01.2021 17:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Matteo Pisseri
GrigiOnLine.com
Matteo Pisseri
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

L’Alessandria non brilla allo ‘Speroni' (leggi anche Pro Patria-Alessandria 0-0, grigi con poche idee e mai pericolosi) e rimane a 11 punti di distanza dalla capolista Renate... Queste le nostre pagelle.

Pisseri 7: per l’ennesima volta è il migliore in campo degli uomini schierati da mister Gregucci è il portiere. E questo non può essere un buon segno…

Blondett 5: un paio di incertezze piuttosto evidenti in avvio dell’incontro. L’ingenuo cartellino giallo ed un colpo alla testa in uno scontro di gioco lo condizionano (dal 74’ Bellodi 6: al rientro dopo l’infortunio, si cala rapidamente nella parte nella fase finale del match).

Cosenza 6,5: molto concentrato per tutto l’arco della gara dirige con autorità la difesa senza palesi sbavature

Prestia 6: attento e sufficientemente disinvolto, commette un solo errore nel finale di gara ma per fortuna dei grigi i tigrotti non ne approfittano.

Parodi 5,5: comincia l’incontro con una buona verve, ma si perde con il passare del tempo senza essere in grado di offrire il necessario contributo alla fase offensiva.

Bruccini 5,5: all’esordio in maglia grigia, da ex, prova a mettere ordine a centrocampo ma non trova i giusti tempi d’inserimento e dimostra di non avere i 90’ nelle gambe.

Castellano 5,5: patisce l’inferiorità numerica a centrocampo ed è costretto più all’interdizione che alla costruzione. Ma non brilla in alcuna delle due fasi, anche perchè troppo spesso costretto ad osservare i rilanci della difesa che lo sorvolano.

Rubin 5,5: non sempre pulito negli interventi, limita le sortite offensive quasi temesse di non avere sufficiente benzina per giocare tutta la gara.

Arrighini 5,5: prestazione altalenante e dispendiosa dell’attaccante, situazione che non gli ha permesso di trovare la lucidità per essere decisivo (dal 64’ Stanco 5,5: anch’egli all’esordio si posiziona da prima punta, raramente riceve rifornimenti adeguati).

Eusepi 5,5: ben contenuto dalla miglior difesa del campionato, prova a rendersi pericoloso in una sola occasione e rimedia anche un’ammonizione nel finale di prima frazione.

Corazza 5: parte sul settore di sinistra ma fatica ad entrare nel vivo della gara. Tenta alzare il numero di giri nella ripresa, ma senza esito (dall’82’ Chiarello sv).

All. A. Gregucci 5,5: sceglie il tridente offensivo ma la sua squadra praticamente non tira mai in porta. A prescindere dalle assenze e dall’inserimento dei nuovi arrivi, la manovra resta troppo lenta e compassata e la squadra è costretta a ricorrere ad inutili palle lunghe.