Playoff: Carpi-Alessandria, ecco dove giocheranno i grigi

07.07.2020 18:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Il ‘Cabassi’ di Carpi
Il ‘Cabassi’ di Carpi

Lo stadio 'Cabassi' ospita le gare interne del Carpi dal 1928. Inaugurato ufficialmente nel 1928 l’impianto, che inizialmente era denominato ‘Polisportivo’, nel 1939 venne intitolato a Mario Papotti. Al termine della Seconda Guerra Mondiale assunse l’attuale denominazione dopo essere stato intitolato al partigiano Sandro Cabassi.

L'impianto è stato oggetto di importanti opere di restyling nella seconda metà degli anni 1930, nell'estate del 2011 e prima della stagione 2016/17, quando lo stadio ha visto l'aggiunta di una nuova curva da quasi duemila posti per adeguarsi agli standard della Serie B.

La capienza è ora di 5.584 spettatori mentre il terreno di gioco, che ha un fondo in erba naturale, misura 105x66 metri. Tribuna centrale e tribune laterali sono provviste di copertura. Non c’è la pista da atletica ma il ‘Cabassi’ è dotato di un velodromo in cemento, ora parzialmente coperto dalle tribune.

A partire dalla stagione 1989/90, quando ci fu il primo confronto con il Carpi ed Alessandria, i grigi hanno giocato otto volte nella città emiliana, l'ultima nel 1998, rimediando cinque pareggi e tre sconfitte.