Moreno Longo: “Voglio continuare a vedere l’atteggiamento giusto”

26.03.2021 18:00 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Moreno Longo
Moreno Longo
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

In vista del lunch-match di domenica prossima alle 12.30 che vedrà l’Alessandria ricevere la visita della Lucchese, il tecnico dei grigi Moreno Longo ha anticipato la videoconferenza stampa di presentazione del match. Questa la sua analisi.

La gara con la Lucchese si prepara attraverso le motivazioni, la voglia di dare continuità alle ultime prestazioni e risultati, e la voglia di potersi giocare le proprie carte fino in fondo. Le motivazioni dovranno essere feroci e di altissimo profilo, sappiamo che non esistono partite che non abbiano delle difficoltà. Dovremo avere le giuste chiavi di lettura”.

Difesa da ridisegnare a seguito del recupero di Sini ed il rientro di Prestia dalla squalifica. “Le condizioni generali della squadra sono buone, anche se ci dispiace tantissimo per Sini perchè la sua stagione è compromessa e perchè perdiamo un ottimo giocatore ed un ottimo ragazzo all’interno dello spogliatoio. Frediani? sta intensificando il lavoro, lunedì farà un altro controllo che speriamo vada per il meglio per capire se e quando potrà rientrare in gruppo”.

Dopo Vercelli, mister Longo si presenterà come ex anche a Lucca. “Non voglio essere ripetitivo, ma a Lucca ho avuto l’opportunità di giocare in serie B. Sono stato due anni e mezzo in quella società alla quale mi sento legato affettivamente. Conosco il tipo di calore che una piazza come Lucca può dare ed in questi anni ho seguito tutto, sperando che arrivasse qualcuno a dare stabilità. Ma oggi, ribadisco, le mie energie sono rivolte all’Alessandria, che ha acceso in me questa sfida”.

Quando parlo di progetto - ha proseguito Longo - è perchè credo nella programmazione, non nell’estemporaneità. Quando mi si dice che dobbiamo vincere non sento nulla di nuovo. avremmo questa necessità in qualsiasi caso, sia dovessimo lottare per un obiettivo importante come la promozione, sia per playoff, che per la salvezza. Tutti giocano per vincere e noi lo faremo a maggior ragione, perchè sappiamo quanto è importante il nostro obiettivo. Bisogna affrontare un ostacolo alla volta, ora arriva la Lucchese e non ha senso guardare troppo in avanti. Come sempre l’obiettivo sono i tre punti, dando il massimo ed offrendo prestazioni di livello come le ultime, ricordando che bisogna meritare di essere da Alessandria”.

La novità tattica presentata a Vercelli è un’arma in più. “Abbiamo visto che il 3-4-3 è una situazione che la squadra può percorrere. Ma mi piace trovare chiavi di lettura per ogni partita, non sono tutte uguali. Affrontiamo una squadra che ha caratteristiche precise e dovremo cercare le giuste contromosse. Perciò non è detto che lo ripercorreremo. Le scelte sono giuste quando si vince, quando si perde si dice che siano sbagliate, ma quello che si fa lo si fa per aiutare la squadra ed il frutto di un ragionamento”.

La Lucchese si presenterà come avversario certamente ostico nonostante la posizione di classifica. “Ci aspettiamo un avversario che non rispecchia la sua classifica, o meglio, che sta pagando il brutto inizio. Già prima dell’inizio del girone di ritorno ha invertito il suo trend. Per essere una squadra che deve salvarsi ha fatto buoni risultati e buone prestazioni. Perciò ci attendiamo una squadra agguerrita, ma i miei giocatori devono capire che le nostre motivazioni devono essere più alte delle loro. Come sempre mi aspetto l’atteggiamento che i ragazzi hanno dimostrato di avere e voglio continuare a vederlo”.

In chiusura mister Longo ha parlato anche di Mustacchio. “Ha lavorato bene con la squadra, resta da vedere se farlo partire dall’inizio oppure giocarselo in corsa perchè sicuramente non ha 90’ nelle gambe”.