Moreno Longo: “La cosa importante è guardare a noi stessi”

02.04.2021 14:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Moreno Longo
GrigiOnLine.com
Moreno Longo
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Domani sera il confronto tra Alessandria e Juventus U23, in programma alle 20.30, chiuderà il programma della 34^ giornata del campionato di serie C girone A. A presentare il match, nella consueta videoconferenza stampa con i media, è il tecnico dei grigi Moreno Longo.

Nulla è indifferente - ha esordito Longo parlando di un avversario il cui assetto resta in dubbio - ci sono molti aspetti da valutare e dovremo essere bravi ad adattarci e modificare qualcosa durante la partita. La Juventus U23 ha una rosa profonda e può cambiare molti interpreti nel suo undici iniziale. Ha cambiato anche diversi assetti tattici alternando diversi moduli ed è in grado di cambiare anche a gara in corso. Ma questo fa parte del calcio moderno. Perciò dovremo essere bravi a trovare le letture e le chiavi giuste per contrapporci sempre efficacemente”.

Longo non vorrebbe mettere limiti al percorso di crescita dell’Alessandria. “Abbiamo ancora dei margini e tante cose da sistemare e dobbiamo cercare il miglioramento continuo senza accontentarci. Dobbiamo spostare sempre più in alto l’asticella andando a migliorare tutti gli aspetti che tocchiamo in settimana, gli automatismi devono essere perfezionati, cosa che si può fare solo con il tempo. Dovremo essere bravi a far si che il tempo necessario sia sempre minore. In questo momento non c’è bisogno di avere la maglia della Juventus davanti per avere motivazioni in più. Le motivazioni devono essere massimali per me (Longo ha una lunga storia caratterizzata dal granata del Torino, n.d.r.) e per tutta la squadra a prescindere da chi si affronta. Non bisogna avere altri pensieri che affrontare una partita di alto livello. La Juventus U23 dispone di giocatori molto talentuosi, sui quali sono stati fatti investimenti importanti e che hanno la capacità di trovare il colpo risolutore in ogni momento. Perciò servirà la migliore Alessandria possibile per centrare la vittoria. Noi abbiamo lavorato per essere pronti a questa sfida”.

Il tecnico, parlando più in generale, ha esposto il suo parere a proposito delle formazioni U23. “Personalmente sono sempre stato favorevole ad avere queste squadre in serie C, che è un campionato più formativo della Primavera. Si possono seguire i propri giovani più attentamente invece di mandarli in prestito. Vedendo da vicino questa realtà sono ancora più convinto della mia opinione. Perchè lo ha fatto solo la Juventus? Bisognerebbe entrare nella testa dei dirigenti , anche se mi aspettavo qualcosa di diverso . Ciascuno avrà fatto le proprie valutazioni”.

Eccezion fatta per Frediani e Sini domani saranno tutti a disposizione. “Con Frediani siamo a buon punto e, se gli allenamenti che sta sostenendo andranno bene, dopo Pasqua potrà iniziare a lavorare con la squadra”.

La gara con la Juventus U 23 si giocherà alla vigilia di Pasqua, ma il tecnico grigio non si attende di trovare particolari ‘sorprese’ nell’uovo... “Non mi aspetto nessuna sorpresa, ma conferme da parte della mia squadra. La cosa importante è guardare a noi stessi, alla nostra crescita ed al nostro percorso. Ripeto, più che sorprese mi aspetto la conferma del trend positivo dei miei ragazzi che teniamo a prolungare il più possibile”. 

Mister Longo, infine, chiude ad ogni ipotesi al condizionale riferita ai risultati delle dirette concorrenti. “Con i se e con i ma non si fa niente. Noi dobbiamo pensare a fare un passo alla volta e rimanere con i piedi per terra, concentrati. Da domani sera penseremo a quello che succederà”.