Moreno Longo: “Incredibile non avere vinto una partita del genere”

14.02.2021 08:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Moreno Longo
Moreno Longo
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Pareggio inutile e sfortunato per l’Alessandria (leggi anche Alessandria-Giana Erminio 0-0: pareggio inutile per i grigi che sbagliano un rigore) che il tecnico dei grigi Moreno Longo ha interpretato così nella videoconferenza stampa che ha seguito la gara. 

È incredibile non essere riusciti a vincere una partita del genere. Mi spiace molto perchè dopo una prestazione simile i ragazzi avrebbero meritato i tre punti. Per una questione di centimetri - ha affermato il mister riferendosi alle tre traverse colte dall’Alessandria - siamo qui a parlare di un pareggio che, per mole e qualità del gioco presentata, ha dell’incredibile. Ma nel calcio bisogna fare gol e noi non lo abbiamo fatto. Perciò ci teniamo la prestazione e l’arrabbiatura. Non ho visto fatica in costruzione. Fatico a ricordare 45’ (il riferimento è al secondo tempo, n.d.r.) nei quali si è creata una tale mole di gioco, pur senza segnare. Quella con la Giana, così come quella con il Lecco, sono state partite importanti a livello qualitativo. Ma non è bastato e non possiamo essere contenti di questo. Se faremo partite così, con continuità, non potranno che arrivare punti in premio per le prestazioni”.

Con la Giana Erminio il cambio di passo è arrivato solo in superiorità numerica. “La squadra stava lavorando ed ha avuto in mano il pallino del gioco anche 11 contro 11. Non bisogna dimenticare che i minuti iniziali sono sempre differenti per attenzione ed intensità, è una fase che permette ai giocatori stessi di trovare le chiavi di lettura per essere più efficaci. Dal 1’ abbiamo messo la Giana nella sua metà campo facendo noi la partita. Sono soddisfatto dell’approccio. Tre punte nel finale? Non è sinonimo di essere più offensivi, anche perchè abbiamo tre prime punte come Stanco, Eusepi e Corazza che sono tre prime punte. Non avrei saputo chi mettere ai lati. In quel momento la squadra lavorava molto bene con due attaccanti, due mezze ali che si inserivano sempre e due quinti molto offensivi. Non avessimo prodotto occasioni avremmo valutato altro, ma tre prime punte buttate a casaccio non avrebbero avuto senso”.

Bruccini, a sorpresa, non era presente neppure in distinta. “Ha avuto un’infiammazione ad un tendine, era abbastanza dolente e non nelle condizioni di poter giocare. Valuteremo giornalmente se sarà disponibile per la prossima partita (allo ‘Zecchini’ di Grosseto mercoledì 17 febbraio alle 15, n.d.r.). credo ci sia qualche margine, vedremo gli effetti delle terapie. Certamente a breve non ci sarà Mora, mentre proveremo a sfruttare le poche probabilità di recupero per quanto riguarda Mustacchio”.

Capitan Gazzi è rientrato ed ha giocato 90’. “È un ritorno molto positivo, ha fatto tutta la gara dopo tantissimo tempo esprimendosi con la sua solita pulizia nel gioco corto e la sua capacità di stare in campo. sono molto contento di averlo ritrovato. È un giocatore in più per le prossime scelte”.