Moreno Longo: “Dobbiamo essere umili. Nei playoff è tutto difficile”

24.05.2021 10:30 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Moreno Longo: “Dobbiamo essere umili. Nei playoff è tutto difficile”
GrigiOnLine.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dopo il test a ranghi misti disputato ieri mattina a porte chiusa al ‘Moccagatta’ Moreno Longo, tecnico dell’Alessandria, ha fatto il punto della situazione alla vigilia della settimana che porterà al rientro in campo dei grigi nei playoff.

La squadra sta bene ed inizia ad avere voglia di cimentarsi nei playoff. Non vediamo l’ora di giocare e questo è l’elemento che si percepisce. Abbiamo disputato un buon allenamento lavorando bene sotto tutti gli aspetti. Abbiamo centrato l’obiettivo dell’allenamento e martedì ci ripresenteremo per cominciare la settimana che ci porterà finalmente alle partite che contano”.

Nei playoff ci sono sicuramente già partite che contano, con il primo turno  della Fase Nazionale che si è giocato ieri e dal quale scaturirà l’avversario dei grigi. “Lo ribadisco. Non abbiamo preferenze, noi dobbiamo essere umili nel pensare che quando si arriva ai playoff tutte la partite sono difficili e noi veniamo da un mese senza giocare. Dobbiamo guardare prima di tutto a noi stessi per cercare di ritrovare quell’Alessandria che ha fatto una rimonta strepitosa fino a giocarsi la partita di Como. Non dobbiamo pensare a casa degli altri, sappiamo che a questo livello ogni partita può essere difficile, come dimostrano i playoff di serie B la cui finale è Venezia-Cittadella, con Monza e Lecce che avevano speso molto ed erano le favorite, fuori. Questo dimostra che i playoff sono qualcosa di particolare, perciò dovremo presentarci nel miglior modo possibile, con lo stesso spirito e la stessa alchimia che avevamo creato per costruire la grande rimonta”.

Non è detto che ci sia un altra amichevole infrasettimanale prima del debutto nei playoff. “Decideremo martedì dopo l’allenamento, vedendo le condizioni dei ragazzi. La fase difensiva? Ovviamente nell’allenamento tra di noi le difese sono state molto più impegnate rispetto alle gare con squadre di Eccellenza. I ragazzi sono stati davvero bravi ad interpretare l’allenamento nella maniera giusta. si sono impegnati per mettersi in difficoltà l’unica o con l’altro”.