Michele Marcolini: “Vogliosi di tornare a correre anche in campionato” [VIDEO]

 di Fabrizio Pozzi  articolo letto 83 volte
Michele Marcolini
Michele Marcolini

Domani l’Alessandria ospiterà il Piacenza ed il tecnico dei grigi Michele Marcolini – nella conferenza stampa che abbiamo diffuso in diretta sulla nostra pagina Facebook dove è disponible in versione integrale – è tornato con la memoria e le parole alla gara di andata. Che fu la prima della sua esperienza alla guida dell’Alessandria e che si chiuse con l’unica sconfitta della sua gestione (su 23 partite tra campionato e coppa) dopo che la squadra era stata in vantaggio anche per 2-0.

Già nel viaggio di ritorno rividi subito la partita e non volli dare stacco perché il risultato bruciava molto. Anche se ero appena arrivato, nonostante gli errori e l’epilogo, fu una partita nella quale si cominciava ad intravedere qualcosa. A fare la differenza è stato ciò che i ragazzi sono riusciti a fare. Rispetto a quella partita è cambiata innanzitutto la posizione di classifica, che dopo quella partita era drammatica. Ed è cambiata grazie all’atteggiamento, l’applicazione, la serietà e la voglia di riscatto che ognuno dei ragazzi ha dimostrato. Di conseguenza è cambiata la serenità con la quale si affrontano le partite, ma quello che mi fa piacere è che l’approccio alle gare è lo stesso di quando eravamo ultimi. E questo fa la differenza”.

La condizione della squadra è buona. “Psicologicamente stiamo bene e siamo contenti di ciò che abbiamo fatto a Viterbo. Ma siamo vogliosi di tornare a correre anche in campionato contro una squadra molto forte e con ottimi valori. Dopo un momento un po’ così si sta riprendendo e mette sempre in difficoltà gli avversari. Conosco il loro allenatore e so quanto sia bravo e preparato”.

Possibile qualche rotazione, ma senza stravolgimenti. “Sicuramente credo sia giusto dare momenti di riposo a qualcuno che ha speso molto. Dopo questa partita, però, ci sarà una settimana tipo con la possibilità di recuperare prima di un appuntamento importantissimo. Blanchard ha fatto buoni passi in avanti e sta valutando lui stesso la sua condizione. Lavorare con il dolore è difficile, ma lo aspettiamo e sappiamo che ci potrà dare una grande mano. Fissore ha ancora male, la distorsione era pesante. Gli altri sono in salute e, in questi due giorni, abbiamo lavorato bene”.

Marcolini, poi, si sofferma su Chinellato. “Sono contento di come si stia impegnando. Da quando è arrivato ha giocato molto ed anche lui sarebbe stato contento se avesse segnato qualche gol in più. Ma non sempre è facile entrare in squadre già consolidate. Quando un ragazzo è serio e si applica come fa lui, non può che migliorare. Di sicuro non vivo Chinellato come un problema, anche se sono sicuro che anche lui è convinto di poter dare di più. In generale questa squadra ha la mentalità giusta e tutti, ogni giorno, lavorano per migliorare”.