Matteo Di Gennaro: “La forza della squadra è quella del gruppo”

02.04.2021 09:00 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Matteo Di Gennaro: “La forza della squadra è quella del gruppo”
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Importante rinforzo invernale per la difesa dell’Alessandria, Matteo Di Gennaro è stato ospite dell’appuntamento con L’Orso in Diretta, diffuso sulla pagina Facebook di Museo Grigio.

Noi abbiamo sempre creduto - ha esordito il giocatore rispondendo alle domande - di poterci regalare un finale di campionato degno di nota e credo stessimo affrontando le partite nella maniera giusta già da prima della sconfitta con il Piacenza, un incidente di percorso che ci fa arrabbiare. Con quei punti potevamo essere più vicini al Como, ma abbiamo preso consapevolezza di non sottovalutare alcun tipo di partita. Nelle ultime tre, compresa la gara con la Lucchese che poteva nascondere grandi insidie, siamo stati bravi ad approcciare. La squadra è consapevole dei suoi mezzi da un po’, bisognava solo dare continuità che abbiamo trovato grazie anche alle vittorie che aiutano a lavorare meglio”.

Di Gennaro è poi tornato alla vittoria con la Lucchese di domenica scorsa. “Questa Alessandria, guardando al valore dei giocatori, secondo me sarebbe troppo forte per gran parte delle squadre di questo girone. Con la Pro Vercelli poteva essere più difficile a livello nervoso, era una partita di alta classifica che poteva decidersi per un episodio come poi è stato. Con la Lucchese, invece, era una gara da chiudere il prima possibile con tiro un avversario di sfruttare ogni minima occasione come dimostrano i due rigori che ha avuto”.

In difesa, dopo l’infortunio di Sini, sta ritrovando spazio il giovane Macchioni. “Ovviamente ci dispiace per Sini, che è un ottimo giocatore che abbiamo perso per lungo tempo. Sono sicuro ritornerà alla grande. Macchioni è un buon giocatore, deve crescere, è giovane. Ma se continua a lavorare come sta facendo si potrà togliere soddisfazioni. In questo momento ci sta dando una mano e sono convinto continuerà su questa strada”.

Il gruppo si mostra sempre unito. “Oltre al valore assoluto di ogni giocatore la forza di questa squadra è quella del gruppo. Anche nei momenti di difficoltà, quando le vittorie non venivano, siamo stati sempre uniti e coesi. Ne siamo usciti tutti insieme, sia chi gioca che chi subentra che chi da il suo apporto in allenamento. Difficilmente si trova un gruppo del genere, se riuscissimo a portare a casa il risultato finale gran parte del merito sarebbe da attribuire alla forza di un gruppo fantastico”.

Arrivato in grigio durante il mercato invernale, Di Gennaro ha descritto così il suo inserimento. “Mi sono trovato subito bene, i compagni sono stati bravissimi a farmi sentire immediatamente parte integrante della squadra. Questo è fondamentale per chi arriva a gennaio, su un meccanismo già rodato di squadra che lavora insieme da mesi. Se non ci sono un gruppo importante - ha ribadito Di Gennaro - e persone come si deve che ti aiutano ad entrare è difficile”.

Ho già parlato abbastanza del Livorno - ha proseguito il giocatore riferendosi alla sua ex-squadra - è una situazione che è indescrivibile. si sono vissuti mesi imbarazzanti sotto ogni aspetto. Ora, a livello economico, le cose si stanno mettendo a posto ma rimane un’aria non bella per una piazza come Livorno”.

Dopo il classico flashback sulla sua carriera, cominciata nelle giovanili di Ascoli e Parma, Di Gennaro ha parlato della Juventus U23, prossimo avversario dei grigi. “Dopo averci giocato contro posso affermare che una squadra di valore assoluto, composta da giocatori che sanno giocare a calcio. Forse si è persa un po’ per strada anche perchè spesso capita che i giocatori facciano la spola con la prima squadra e si sono ritrovati con qualche assenza. Se non metteremo in campo una prova di sostanza faremo fatica, dovremo giocare con le orecchie ben dritte, sarà una partita molto difficile”.

Tra le caratteristiche del difensore Di Gennaro c’è anche la ricerca del gol. “Ci lavoro molto e ci credo molto quando vado a saltare. È sempre stata una mia caratteristica. Spero di fare qualche altro gol in questo finale di stagione per raggiungere quell’obiettivo”.

Di Gennaro ha sempre avuto un rapporto franco con i suoi allenatori. “Quelli che mi hanno fatto faticare sono quelli che, poi, mi hanno fatto crescere maggiormente. Non voglio fare nomi in particolare, per non sminuire il lavoro degli altri. Mister Longo? È molto preparato, sa quello che dice e sa quello che fa ed è un ottimo allenatore a livello caratteriale”.