Luca Parodi: “Stiamo lottando, ma non abbiamo ancora fatto nulla”

29.03.2021 16:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Luca Parodi
GrigiOnLine.com
Luca Parodi
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Prima rete in maglia grigia per Luca Parodi, esterno dell’Alessandria. La gara con la Lucchese si è chiusa con il largo successo dei grigi, rendendo ininfluente il fini del risultato finale il rigore che lo stesso Parodi ha causato e che è stato trasformato da Marcheggiani. Questa l’analisi del giocatore al termine del match con i rossoneri.

Sono contento - ha cominciato Parodi parlando della sua realizzazione - Umberto (Eusepi, n.d.r.) è stato bravissimo a vedermi lì ed io ci ho provato. Sono situazioni che, comunque, proviamo in allenamento”.

Importante la risposta che arrivata dalla squadra grigia dopo essere passata in svantaggio. “Per come stiamo lavorando non poteva essere un gol a buttarci giù. La reazione a livello caratteriale c’è stata, mentre in passato avremmo magari subìto la partita. Invece abbia cercato di creare situazioni e, alla fine, è venuto fuori il nostro gioco”.

Il modulo 3-4-3, tra l'altro, sembra favorire proprio Parodi. “Casarini, da mezzala, faceva un’ottimo lavoro e mi sono trovato molto bene anche con lui. Avendo lavorato, in passato, anche da terzino mi trovo bene ad avere davanti a me un giocatore fisso, mi da riferimento. Mustacchio è bravo ad attaccare la profondità ed a giocare incontro ed è una cosa che mi da una grande mano”.

La sconfitta di Piacenza ha fatto scattare qualcosa. “Penso che quella partita sia stata un punto che abbiamo toccato e che non volevamo più toccare. Per il momento, però, non abbiamo ancora fatto nulla anche se stiamo lottando per qualcosa. Perciò dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo senza mai abbassare la guardia e pensando che ogni partita sia una finale. Sembrano frasi fatte, ma è così. Le ultime partite ci hanno sicuramente dato una risposta importante a noi stessi e hanno dato fiducia a noi stessi oltre che nel lavoro che stiamo facendo”.

Come già aveva fatto Arrighini, anche Parodi ha rivolto il suo pensiero a Sini. “Volevamo mostrare il nostro affetto e la nostra vicinanza a Sini. Inoltre vorrei dedicare il mio gol a mia nonna, che è mancata in settimana”.