Luca Di Masi: “Oggi si volta pagina, ma gli obiettivi non sono cambiati”

22.01.2021 13:00 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Luca Di Masi
Luca Di Masi
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

È stato presentato questa mattina Moreno Longo, nuovo allenatore dell’Alessandria (leggi anche UFFICIALE: Alessandria Calcio, Moreno Longo è il nuovo allenatore). Ad introdurre il successore di Angelo Gregucci sulla panchina dei grigi è stato il presidente Luca Di Masi.

Oggi si volta pagina. Devo fare un ringraziamento a mister Gregucci per quanto ci ha dato, per il lavoro che ha fatto per noi in questi mesi insieme a Marco Martini e Stefano Bortolan. Il loro lavoro non è mai mancato ed hanno profuso sempre impegno per questo club. Quando si fanno determinate scelte è una sconfitta per tutti, in primis per me, ma la scelta era logica ed obbligata. Per il valore della squadra, per la volontà di stare al vertice ed avere un certo gioco e di essere quello che deve essere l’Alessandria Calcio come club e come modo di stare in campo, non potevo che scegliere il cambio di guida tecnica. Non nego che quella di ieri sia stata una giornata complicata di lavoro, oltre che difficile sul piano personale perchè sono sono scelte umane che toccano. Oggi mi sono risvegliato con la grinta e la carica di sempre e siamo qui a presentare il nuovo allenatore dell’Alessandria, che è Moreno Longo. Tutti lo conoscerete, ha anche giocato qui. In lui ho trovato una bellissima carica, ho avuto un paio di incontri veloci, ma è un ragazzo convinto del progetto-Alessandria. Non sarebbe venuto da noi se non ci avesse creduto profondamente. Sono felicissimo di ripartire, sono convinto che faremo bene. Gli obiettivi rimangono gli stessi che avevo ad inizio stagione e siamo qui per lavorare al massimo per raggiungerli e continuare trasmettere una carica importante, come la mia per i grigi”.

Il presidente Di Masi ha poi parlato di mercato rispondendo alle domande. “Finchè il mercato è aperto si farà il possibile per avere una rosa completa. In questi giorni il mister avrà tempo, anche se non molto, per fare le sue valutazioni. Se c’è ancora qualcosa da ritoccare, naturalmente, non mi tirerò indietro”.