Lega Pro, ecco come cambia la formula dei playoff

09.06.2020 12:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lega Pro, ecco come cambia la formula dei playoff

Sono stati apportati importanti ritocchi alla formula dei playoff di serie C, ai quali parteciperà anche l'Alessandria (leggi anche Alessandria Calcio, ai playoff contro Arezzo, Juve U23 o Pro Patria?), che concluderanno la stagione 2019/20 indicando la quarta squadra che sarà promossa in serie B oltre a Monza, Vicenza e Reggina.

Resta inalterato il numero delle formazioni aventi diritto a partecipare, cioè le 27 squadre classificate dal secondo al decimo posto nei tre gironi più la vincitrice della Coppa Italia Serie C che scaturirà dalla finale tra Juventus U23 e Ternana. Entrambe le formazioni hanno già ottenuto la qualificazione ai playoff, perciò a seconda di quale delle due si aggiudicherà il trofeo l’undicesima classificata del girone A o del girone C accederà agli spareggi promozione. Importante sottolineare il fatto che alle società che, pur avendone titolo, decideranno di non prendere parte ai playoff verrà inflitta esclusivamente la sanzione della perdita della gara non disputata.

È comunque confermato lo svolgimento dei playoff in tre fasi, partendo da quella del Girone, per poi proseguire con la fase Nazionale e concludere con la Final Four.

Fase playoff del Girone

Il primo turno dei playoff vedrà impegnate le squadre che si sono classificate dal quinto al decimo posto (undicesimo per il girone al quale partecipa la vincitrice della Coppa Italia Serie C). La quinta incontrerà la decima, la sesta incontrerà la nona e la settima incontrerà l’ottava in gara unica in casa della squadra meglio classificata. In caso di parità al termine dei 90 minuti passerà il turno la squadra meglio classificata.

Nel secondo turno entreranno in gioco anche le quarte classificate e si determineranno gli accoppiamenti sulla base della classifica, con la formazione meglio posizionata che giocherà in casa. Anche questo turno si giocherà in gara unica e, in caso di parità al termine dei 90 minuti, accederà alla fase Nazionale la squadra meglio classificata.

Fase playoff Nazionale

Nel primo turno si giocheranno cinque gare alle quali prenderanno parte, oltre alle squadre qualificate dalla fase precedente anche le terze classificate di ogni girone e la vincitrice della Coppa Italia Serie C che saranno identificate quali “teste di serie” per questa fase - e quindi giocheranno in casa - insieme alla migliore classificata tra le formazioni provenienti dalla fase playoff del Girone. La qualificazione al turno successivo si disputerà in gara unica e, in caso di parità al termine dei 90 minuti, accederà alla fase Nazionale la squadra identificata come “testa di serie”.

Nel secondo turno entreranno in gioco le seconde classificate dei tre gironi e le cinque promosse dopo il turno precedente. Anche in questo turno si giocherà in gara unica e saranno identificate altre quattro “teste di serie” - cioè le seconde classificate dei rispettivi gironi oltre alla miglior classificata tra quelle che hanno passato il turno precedente - che giocheranno in casa e in caso di parità al termine dei 90 minuti si qualificheranno alla Final Four.

Final Four

Sarà un sorteggio integrale a determinare gli accoppiamenti per le semifinali. La qualificazione si giocherà in gara unica, da disputare in casa della formazione meglio classificata, ma la differenza rispetto ai turni precedenti è determinata dal fatto che in caso di parità al termine della gara saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

La finale, anche in questo caso in gara unica, si giocherà in casa della formazione meglio classificata e, come in semifinale, in caso di parità al termine della gara saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

Molto importante, infine, ricordare che nel caso in cui, a causa di provvedimenti governativi relativi all'emergenza epidemiologica da COVID-19 o in ragione del rispetto dei protocolli sanitari finalizzati al contenimento della stessa emanati dalla F.I.G.C. e validati dalle Autorità sanitarie e governative competenti non fosse possibile riavviare il campionato con la disputa dei playoff - oppure questi dovessero essere sospesi per le stesse ragioni - la quarta squadra promossa in serie B sarà la migliore classificata dei tre gironi, tra quelle ancora in lizza, secondo la classifica redatta sulla base del ben noto algoritmo.