L'alfabeto della nona giornata dell'Alessandria Calcio

15.10.2019 15:30 di Federico Capra Twitter:    Vedi letture
L'alfabeto della nona giornata dell'Alessandria Calcio

Un pareggio che sa di sconfitta quello rimediato contro il Como. Colpa dell'arbitraggio e merit anche dei nostri avversari (leggi anche: Alessandria-Como 1-1, i grigi resistono in dieci e portano a casa un punto). Come ogni inizio settimana vi proponiamo il nostro alfabeto che dalla A alla Z vuole raccontarvi - o almeno provarci - quelli che sono stati gli spunti della sesta e settima sortita dei grigi.

A come: arbitraggi => non è la prima volta che ad Alessandria - o più in generale contro i grigi - 

B come: beneficenza => quella contro il Como è stata la giornata Grigia in cui l'Alessandria, attraverso la vendita dei biglietti, ha fatto una donazione importante alla fondazione Uspidalet. I soldi raccolti sono stati 3.500 euro.

C come: Cosenza => una roccia. Un totem. Un monumento. Con la squadra in 10 se la prende lui sulle spalle e va a tappare ogni falla con esperienza ed energia.

D come: difesa => nelle ultime due partite la retroguardia grigia ha incassato la bellezza di tre reti, ovvero uno e mezzo a gara. 

E come: entusiasmo => che deve rimanere alto. Sempre e comunque. Anche davanti - o forse soprattutto - ai primi intoppi in stagione. Che, lo sappiamo tutto, in 38 partite da giocare ci saranno tanto per l'Alessandria quanto per altri.

F come: fuori forma => e qui parlamo per forza di cose di Casarini. Dal centrocampista ci si aspetta tanto, anzi, tantissimo. Lui per ora non sembra aver trovato ancora la giusta forma fisica dopo l'infortunio e la dimensione in campo alternando buone giocate a momenti di ombra assoluti.

G come: gol => quello segnato da Celia è il suo primo tra i professionisti. E soprattutto è stato - come si suol dire in gergo - di splendida fattura. Complimenti.

H come: ho tanta voglia di... => vedere un arbitro decente al Mocca.

I come: Iovine => se il gol di Celia è da incorniciare, quello segnato (ahinoi) da Iovine non è da meno. E hai voglia ad avere Valentini in porta. Quello non lo prendeva nemmeno Spiderman.

L come: Lecco => risale infatti alla trasferta contro i lombardi l'ultima vittoria alessandrina. Bisogna rimediare alla prossima gara.

M come: Moccagatta => il vantaggio di giocare in casa due partite consecutive con squadre importanti come Pontedera e Como non è stato sfruttato al meglio dai grigi che hanno portato a casa un solo punticino.

N come: non gridiamo al complotto => ne abbiamo sentite tante in queste ultime ore. La rabbia per un arbitraggio da dimenticare è tanta e ci può anche stare, ma per favore non urliamo al complotto. Non nascondiamoci dietro un dito o accampiamo scuse inutili. Giochiamocela sino in fondo, per piangerci addosso c'è sempre tempo.

O come: ora voltiamo pagina => chiudiamo le polemiche post Como, la frustrazione per i due punti scippati, la rabbia per come è finita. Ora voltiamo pagina e pensiamo alla prossima gara di campionato. 

P come: Pirrotta => non vede un rigore a favore dei grigi, espelle Arrighini in maniera forse troppo affrettata, poi le tante chiamate dubbie da una parte e dall'altra. Pirrotta, speriamo di non rivederti più.

Q come: quelli che... => si sono inc***ati per come è andata a finire con il Como.

R come: rosso diretto => Arrighini come Eusepi. Rosso diretto e sotto la doccia. In tutto sono tre le espulsioni sin qui collezionate dall'Alessandria. 

S come: sotto tono => nelle ultime due gare i grigi hanno stentato non poco a mettere in mostra il loro gioco. Merito sicuro anche degli avversari che stanno trovando le misure a una squadra comunque con grandi potenzialità.

T come: titolarissimo => contro l'Arezzo mister Scazzola non potrà contare su uno dei suoi titolarissimi vista la squalifica di Arrighini. A fare coppia con Eusepi Pandolfi sembra favorito su Akammadu, ma attensione anche al modulo con i due trequartisti utilizzato a inizio stagione.

U come: ultime due => nelle ultime due di campionato un punticino per i grigi che però hanno tempo per recuperare il terreno perso e consolidare la loro permanenza in zona playoff.

V come: Valentini => proprio come Ciccio Cosenza anche Alex Valentini non è da meno nell'essere determinante. Parate importanti e una sicurezza che contagia anche il pacchetto arretrato.

Z come: zero calcoli => sbagliato fare calcoli a inizio campionato, come dice Scazzola bisogna fare un passo alla volta e giocarsela a viso aperto partita dopo partita.