Gianmarco Vannucchi: “Contentissimo per il risultato di squadra. Tre rigori parati? La ciliegina sulla torta…”

07.03.2018 11:30 di Fabrizio Pozzi  articolo letto 88 volte
Gianmarco Vannucchi
© foto di Giuseppe Scialla
Gianmarco Vannucchi

È stato il protagonista assoluto della semifinale di Coppa Italia Serie C che ha regalato all’Alessandria la qualificazione alla finale di questa manifestazione dopo ben 45 anni. Gianmarco Vannucchi ha parato tutti e tre i rigori tirati dal Pontedera, mentre Gonzalez, Piccolo e Fischnaller hanno fatto centro sancendo, così, il 3-0 finale. In sala stampa, al termine del match, il portiere grigio non ha nascosto la propria soddisfazione.

Penso sia la ciliegina sulla torta per un portiere. Per come si era messa la partita poteva andare male qualche episodio. Perciò siamo stati bravi a rimanere concentrati e compatti. Sono contentissimo per il risultato di squadra”.

Nessuno studio particolare dietro alle prodezze compiute in occasione dei tiri dal dischetto. “Sono andato ad intuito ed andata bene. Me la sono sentita così, sono andato deciso su quel lato, ma non ci sono spiegazioni particolari”.

L’obiettivo, sebbene parziale, è stato conquistato, perciò è giusto festeggiare tutti insieme. “Raggiungere la finale è uno stimolo in più per avere sicurezza della nostra forza. Una finale, di qualunque competizione sia, è una finale e cercheremo di giocarci al meglio le nostre carte. I tifosi ci hanno fatto i complimenti e li abbiamo ringraziati. Quando vinci, come è normale che sia, c’è positività nell’ambiente. Come è normale che in piazze come questa quando si perde ci sia qualche malumore. Dobbiamo essere bravi noi a portare i tifosi dalla nostra parte”.

Sabato, però, torna il campionato con una trasferta difficile a Pisa. “Sono tutti ottimi giocatori, ma noi dobbiamo andare là, come sempre, con la convinzione di andare a vincere la partita. Se siamo squadra e giochiamo come sappiamo, pur con grande rispetto per il Pisa, possiamo fare una grande prestazione”.