Giana Erminio-Alessandria 1-1, le pagelle dei grigi di Gregucci

18.10.2020 23:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Giana Erminio-Alessandria 1-1, le pagelle dei grigi di Gregucci

L’Alessandria si fa raggiungere sul pareggio (leggi anche Giana Erminio-Alessandria 1-1, grigi che non riescono più a vincere...) e, ancora una volta, non conquista l'intera posta in palio.

Queste le nostre pagelle.

Crisanto 5,5: incerto in occasione del pareggio di Rossini, comunque lasciato troppo libero al momento del tiro, per il resto sbriga solo ordinaria amministrazione

Bellodi 6: esordisce con sufficiente disinvoltura, pur senza brillare particolarmente (dal 72’ Cosenza 5,5: si sistema al centro della difesa, non fornisce sicurezza al reparto e spesso ricorre ad inutili lanci lunghi).

Prestia 6: qualche buon anticipo e alcune uscite palla al piede che avrebbero meritato maggiore fortuna. Da l’idea di essere uno dei più in forma

Scognamillo 5: completamente fuori posizione nell’azione che porta i biancoazzurri al pareggio, rimedia anche il solito cartellino giallo. Da dimenticare un suo goffo tentativo di tiro intorno all’80’ che riassume un'altra prestazione da dimenticare. 

Casarini 5,5: emarginato sulla corsia di destra, prova a dare il proprio contributo. Quando si accentra, però, il suo rendimento non sale di tono.

Suljic 5,5: meglio in fase di copertura, quando opera qualche chiusura importante, molto meno efficace nella costruzione del gioco.

Castellano 5,5: non è particolarmente brillante, ma almeno non commette gravi errori (dal 62’ Di Quinzio 5: trotterella sempre allo stesso ritmo senza riuscire mai ad imporre un cambio di passo).

Celia 5,5: non sfrutta appieno la corsia di competenza e raramente riesce a saltare il diretto avversario (dal 72’ Rubin 5,5: non si mostra in grado di offrire un apporto diverso rispetto al compagno che rileva).

Corazza 5,5: la cosa migliore è l’apertura capitalizzata da Eusepi. Ma da lui è lecito attendersi molto di più (dal 62’ Arrighini 5,5: comincia rendendosi pericoloso, ma si smarrisce quasi subito. Fatica a reggere il confronto fisico con gli avversari).

Chiarello 5,5: arriva alla conclusione in un paio di occasioni, ma non trova la porta avversaria. Più che altro sembra un po’ confusionario (dal 50’ Parodi 5,5: raramente trova il fondo per servire palloni al centro dell’area avversaria. Riesce ad andare al tiro quando si accentra).

Eusepi 6: timbra il cartellino segnando una rete di pregevole fattura, ma poi anche lui si perde nel grigiore generale.

All. A. Gregucci 5,5: presenta una difesa completamente rivoluzionata e propone per più di un tempo Casarini sulla corsia esterna. Esaurisce i cambi a 20' dalla fine, ma dalla panchina non gli arriva alcun tipo di aiuto.