Gaetano D’Agostino: “Commesso un errore che non dovevamo fare”

31.12.2018 08:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Gaetano D’Agostino: “Commesso un errore che non dovevamo fare”

L’Alessandria chiude il 2018 con una sconfitta casalinga, per 1-0, con la Juventus U23. Al termine del match Gaetano D’Agostino, tecnico dei grigi, ha commentato così in conferenza stampa.

Abbiamo commesso un errore che non si doveva fare – ha affermato il tecnico visibilmente contrariato – abbiamo avuto le occasioni per pareggiare, ma niente. Immeritatamente o no, abbiamo lasciato ancora tre punti in casa. I ragazzi tenevano a far bene davanti al nostro pubblico e la prestazione è stata buona. Per caratteristiche dei giocatori mi tocca cambiare modulo, Rocco è un esterno e l’ho preferito a Talamo per l’imprevedibilità. Sapevo che Checchin non aveva i 90’ nelle gambe ed ho dovuto poi adattare Bellazzini a centrocampo. Purtroppo avevo poche alternative, ma i ragazzi sono stati bravi ad adattarsi. Gazzi ha fatto la terza partita in una settimana ed ha retto sempre bene il centrocampo. Panizzi è rientrato, Tentoni sarà sicuramente con noi alla ripresa. Speriamo di lavorare al completo a gennaio con i rientri di Badan e Maltese. Purtroppo, finora, non ho mai avuto tutta la rosa a disposizione. Pazienza”.

Checchin potrà darci una grande mano. Ha tentato qualche giocata di prima e, su quelle palle, la punta deve andare. È una giocata che lui ha nelle corde e che abbiamo provato – ha proseguito D’Agostino – abbiamo avuto occasioni per segnare, due nitide con Santini e Rocco. Quando ripartiremo speriamo di avere i ricambi giusti per far rifiatare, per esempio, anche Bellazzini. Con tre partite in una settimana ci vuole la rosa al completo. Mercato? La società si sta muovendo, ne abbiamo parlato. Chi arriverà dovrà farlo per dare una mano e per creare un’ossatura anche in previsione del prossimo anno. Le difficoltà di quest’anno le conoscete, con tanti giocatori che sono andati via ed altri che sono arrivati, perciò vogliamo creare anche senso di appartenenza. Perciò, per esempio, non servono giocatori in prestito per quattro mesi”.

Alla ripresa del campionato l’Alessandria dovrebbe far visita al Pro Piacenza, che anche oggi non si è presentato. “Non diamo nulla per scontato, contro di noi tutto è possibile – ha chiosato D’Agostino a proposito di quello che probabilmente sarà il quarto forfait dei rossoneri – noi ci prepareremo per affrontarli, anche perché dovremo comunque andare là”.

In chiusura D’Agostino ha parlato dell’avversario odierno, la Juventus U23. “Mi sembra si sia adattata alla Lega Pro, gioca sulle seconde palle, rischia meno ed oggi ha vinto sfruttando la prima occasione. Forse in passato concedevano di più, del resto hanno preso Del Prete per dare solidità al reparto difensivo. In sostanza una squadra con giocatori giovani e bravi, ma con una mentalità da Lega Pro”.