Gabriel Lunetta: “Serie B campionato tosto, forse più dell’anno scorso”

29.07.2021 16:30 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Gabriel Lunetta: “Serie B campionato tosto, forse più dell’anno scorso”
GrigiOnLine.com

Al termine dell’amichevole vinta ieri dall’Alessandria per 4-1 sul Renate (leggi anche Amichevole Alessandria-Renate 4-1, ancora in gol Arrighini), il neo acquisto dei grigi Gabriel Lunetta ha parlato  come riporta il video diffuso dell’Ufficio Stampa del club.

Ormai sono un po’ di anni che gioco in questo ruolo (quarto a sinistra, n.d.r.) e ormai mi trovo bene. Negli ultimi due anni a Reggio Emilia ho ricoperto questo stesso ruolo, so cosa vuole il mister nel gioco uno contro uno, perciò parto da una base già abbastanza solida. Mi sto ambientando al lavoro proposto dal mister. In queste settimane stiamo caricando tanto, come è giusto che sia in un ritiro. È stato un test contro una squadra di categoria superiore rispetto alle due precedenti. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, quindi siamo contenti”.

Lunetta è stato autore anche di un gran gol che ha aperto le marcature con il Renate. “Speravo di sfruttare questi colpi più avanti in campionato, ma sono contento che sia venuto questo gol che, comunque, da fiducia. Spero di farne anche quando contano”.

Lunetta è reduce da un campionato in serie B con la Reggiana. “Non è la serie C… è una categoria superiore. Fisicamente le squadre sono tutte più prestanti, c’è un ritmo maggiore, c’è più tecnica. Bisogna essere attenti e concentrati in tutte le fasi e non perdere duelli. È un campionato molto lungo e molto tosto e, rispetto allo scorsa anno, ci sono squadre forti retrocesse dalla A o promosse dalla C e ci sono squadre che l’anno scorso dovevano vincere e non lo hanno fatto. È un campionato molto difficoltoso, dovremo fare di tutto per farci trovare pronti e non staccare la spina neanche in una partita”.

Il primo appuntamento con la serie cadetta sarà domenica 22 agosto alle 20.30 a Benevento. “Dobbiamo affrontare tutti gli avversari, il calendario non mi interessa. Andremo a Benevento come poi andremo a Pisa o a Lecce. Forse è meglio incontrare subito questi avversari così si inizia immediatamente a comprendere la categoria e prendere il ritmo con le squadre forti per approcciare al meglio il campionato”.