Federico Casarini: “Le motivazioni faranno la differenza”

07.06.2021 15:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Federico Casarini: “Le motivazioni faranno la differenza”
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Protagonista nel successo con l’Albinoleffe, Federico Casarini, centrocampista dell’Alessandria ha commentato così nel dopo partita.

È stata una partita di sacrificio, anche sulle palle sporche. Su questo campo i precedenti non erano certo favorevoli a noi, sapevamo di dover fare una partita diversa dalle altre. Ci siamo riusciti anche perchè tutti hanno dato il massimo. L’Albinoleffe non è in semifinale per caso. Peccato per il gol preso, ma siamo in una semifinale playoff ed è difficile non concedere qualcosa agli avversari. Comunque il 2-1 per noi è un ottimo risultato, sapendo che la gara di ritorno sarà comunque una battaglia”.

Casarini si sta proponendo ai suoi migliori livelli. “Ho avuto un periodo al di sotto delle aspettative, soprattutto le mie. Non ero in sintonia con la situazione che c’era prima, il mister mi ha dato qualcosa che prima mancava. Cioè qualcosa per inseguire la prestazione. La base era tornare ad avere fiducia in me stesso ed in quello che facevo. Il campo mi ha dato ragione, ma questo non significa che prima le colpe fossero di qualcun altro. Devo comunque ringraziare il mister”.

Abbiamo preparato la partita cercando di oscurare il loro play Genevier – ha proseguito Casarini – per riuscire ad avere la parità numerica a centrocampo. Comunque è una squadra forte ed organizzata e bisogna dare atto del valore degli avversari. Quando ripartono lo fanno in tanti e sono pericolosi perchè hanno giocatori di qualità e di gamba. Sappiamo che al ritorno dovremo fare un’altra prestazione importante”.

Casarini è anche reduce dal Covid. “Mi sento stanco, ma la condizione procede bene. Per giocare i playoff da protagonista con l’Alessandria bisogna farsi trovare pronti. Ho stretto i denti, come hanno fatto tutti gli altri. Ora bisogna fare qualcosa in più con la testa, si gioca ogni tre giorni e si potrà ottenere qualcosa d’importante solo se si crede davvero a quello che si sta facendo. Le gambe, poi, vanno di conseguenza. Questo è un gruppo che vuole giocarsi una finale importante per provare a raggiungere un obiettivo che la squadra, la società e la città stanno sognando dall’inizio… anzi da anni… Questo è il nostro sogno, perciò non serve stare a pensare alla stanchezza. Le motivazioni faranno la differenza e noi ne abbiamo tante”.

Sappiamo che loro verranno ad Alessandria per vincere, perchè sono obbligati a farlo. Perciò noi saremo obbligati a fare una prestazione importantissima. Giocheremo per fare risultato, non per il pareggio. Sappiamo di avere un vantaggio, ma sarà una partita da giocare sui dettagli, sugli scontri fisici e sulle seconde palle. Se crediamo che il ritorno sia una partita semplice – ha concluso Casarini – abbiamo sbagliato in partenza. Ma sono sicuro che faremo una prestazione di sostanza”.