Fabio Rebuffi: “Non si vince senza soffrire. Grazie ai tifosi”

25.09.2022 08:30 di Redazione GrigiOnLine   vedi letture
Fabio Rebuffi
GrigiOnLine.com
Fabio Rebuffi
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

L’Alessandria si toglie la soddisfazione di centrare il primo successo stagionale al cospetto della capolista Carrarese. Queste le parole del tecnico dei grigi Fabio Rebuffi al termine del match.

Volevo dare un segnale concreto alla alla squadra, altrimenti avrei continuato a predicare coraggio solo a parole. Il primo ad avere coraggio devo essere io. Ho chiesto alla squadra di confermare la prestazione di lunedì scorso e di giocare con la voglia di vincere la partita per cominciare ad aumentare l’autostima. Ci siamo riusciti nonostante abbiamo sofferto un po’ troppo negli ultimi minuti, pur in superiorità numerica. Ma non si vince senza sofferenza. sono felice perchè abbiamo dato una soddisfazione ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto nella difficoltà. Bello festeggiare e bello ripartire, martedì, con nuovo entusiasmo”.

Sylla, autore della splendida rete che ha sbloccato la gara, impiegato in una posizione inedita. “Lo ringrazio per la disponibilità che mi ha dato. Era un ruolo che non aveva mai ricoperto e si è applicato con grande voglia. Dopo il gol è cresciuto molto, questo significa che aveva bisogno della rete per trovare fiducia e sono contento per lui. La scelta è nata dall’esigenza di avere qualcuno i che potesse attaccare la profondità ed ero convinto che potesse comporre una valida coppia di esterni d’attacco con Ghiozzi. Sarei stato contento anche se non avesse segnato, vista la volontà che ci ha messo. Tra l’altro il pallone morbido di Nunzella sul secondo palo per Sylla era stato ripetutamente provato in allenamento. Ghiozzi? Può spaccare la partita con le sue caratteristiche ma giocando dal primo minuto ha fatto un’ottima prestazione, come tutti del resto”.

Buona la personalità mostrata al cospetto della capolista. “Direi di sì e, anzi, sono contento del fatto che abbiamo sopperito alla defezione di Nichetti. Dietro siamo stati sempre coraggiosi, anche se possiamo migliorare nella costruzione perchè in certi momenti ci facciamo prendere dalla foga. Spero che questa vittoria ci darà ulteriore spinta. Abbiamo chiuso il primo tempo nella metà campo avversaria e questo è un buon segnale quando le partite sono sullo 0-0. Poi siamo stati molto bravi ad andare a cercare anche il secondo gol”.

La convinzione nei propri mezzi è stata decisiva. “Non è solo quello. I ragazzi stanno lavorando molto bene e crescono in condizione. La squadra è viva e mi sta dando buone sensazioni. Ora non dobbiamo sederci ma approfittare della vittoria per incrementare i miglioramenti. I ragazzi sono stati bravi a non considerare le voci ed è stata importante la visita del presidente Di Masi di questa settimana”.

Buone notizie anche sul fronte dei recuperi. “Pellegrini necessita di meno tempo dopo l’operazione al menisco. Anche per Rizzo stiamo andando verso il rientro, così come per N’Gbesso. Penso che nel giro di un paio di settimane tutti e tre potranno rientrare in gruppo”.

La sensazione – ha concluso Rebuffi – è che avremmo potuto portare a casa punti già lunedì scorso con la Reggiana. Già lì i ragazzi avevano dimostrato di esserci e lo avrebbero anche meritato”.