ESCLUSIVA GOL - Alessandro Soldati: “A gennaio vogliamo rinforzarci”

09.01.2019 20:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:   articolo letto 601 volte
Alessandro Soldati, al centro
Alessandro Soldati, al centro

Mentre il mercato, che chiuderà i battenti il 31 gennaio, comincia lentamente ad entrare nel vivo, Alessandro Soldati, responsabile dell’Area Tecnica dell’Alessandria, ha fatto il punto della situazione in casa grigia in esclusiva per il nostro portale GrigiOnLine.com.

Io e Massimo Cerri stiamo condividendo ogni passaggio del mercato – ha affermato Soldati – ma mancano più di venti giorni alla chiusura, perciò è troppo presto per dire quali e quante saranno le entrate e le uscite per l’Alessandria. In generale credo che lo slittamento al 31 gennaio della chiusura del mercato sia uno svantaggio, non solo per noi ma per tutti. Io sono convinto che quando iniziano le partite non si debba parlare di mercato. La scelta di anticipare la chiusura mi sembrava azzeccatissima, e avrebbe permesso a tutti di concentrarsi sul calcio giocato”.

Per quanto riguarda i profili dei giocatori che potrebbero arrivare alla corte di mister D’Agostino, le intenzioni devono fare i conti con la realtà. “Dipende dalla situazioni. Ci sono giocatori che le squadre di serie A hanno interesse a dare in prestito, mentre ce ne sono altri per i quali si possono fare valutazioni diverse. Il nostro progetto, come ha anche sottolineato mister D’Agostino nella conferenza stampa di fine anno, è quello di dare la maggior continuità possibile. È chiaro che sarebbe bello poter impostare fin da oggi quello che si farà da luglio in avanti, e noi cerchiamo di lavorare in quell’ottica per quanto possibile. Ma i prestiti ci sono sempre, in tutte le stagioni ed in tutte le squadre. Non dimentichiamo che questo è il nostro anno-zero, basta pensare alla rosa che c’era quando abbiamo affrontato la Giana Erminio in Coppa Italia a luglio e confrontarlo con quanto abbiamo adesso. Sembrano passati sei anni e non sei mesi…”.

La notizia di giornata è l’ipotesi della partenza di Emanuele Gatto alla volta di Carrara da dove potrebbe arrivare Mario Pugliese. “Potrebbe essere un’idea che ci hanno proposto, ma per noi Gatto è un giocatore importantissimo – ha sottolineato il dirigente grigio – è il nostro vice-capitano e, dall’inizio del campionato, è stato uno di quelli più impiegati. Certo, è un giocatore in scadenza e qualche squadra, anche importante, può essersi fatta avanti, dal momento che si tratta di un ottimo elemento. Ma il nostro obiettivo non è certo quello di indebolirci a gennaio. Se arrivasse l’offerta giusta, che Gatto vorrà valutare fermo restando che lui ci ha detto di trovarsi benissimo qui da noi, noi dovremmo cautelarci con un giocatore che alzi la qualità della squadra. Senza nulla togliere a Pugliese, che ricopre un ruolo abbastanza simile, ma ha due anni in meno. Significherebbe mettere un altro under in rosa al posto del nostro vice-capitano. Ripeto, non vogliamo indebolirci”.

Proseguendo nell’analisi dei nomi fin qui accostati all’Alessandria, il discorso è andato agli attaccanti Guidone e Grandolfo. “Sono profili che conosciamo da tempo e corrispondono, più o meno, all’identikit dell’attaccante che stiamo cercando. Cioè un elemento che vada a completarsi con il nostro reparto, in particolare Santini e De Luca che finora hanno avuto più minutaggio. Cerchiamo un attaccante importante, che possa giocare con entrambi o sostituirli”.

Soldati ha poi confermato l’interessamento nei confronti di Tommaso Fantacci. “Si tratta di un buonissimo giocatore e corrisponde al profilo di mezzala dinamica che stiamo cercando. Ma non è l’unico che stiamo seguendo, dal momento che non ci siamo solo noi sul giocatore. Posso dire che è nel novero di quelli che potrebbero arrivare”.

In chiusura, invece, c’è una smentita per quanto riguarda Luzayadio Bangu, centrocampista di origine congolese classe ’97 che nella prima parte della stagione ha vestito la maglia del Matera in prestito dalla Fiorentina. “Conosco il giocatore ma, sinceramente, non lo abbiamo cercato”.