Edoardo Sbampato: “Ci aspettano tre partite difficile e ravvicinate”

30.11.2018 11:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:   articolo letto 103 volte
Sbampato, al centro
Sbampato, al centro

Il giovane difensore dell’Alessandria, classe ’98, Edoardo Sbampato ha partecipato alla trasmissione L’Orso in diretta, curata da Museo Grigio sulle frequenze di RVS.

Sbampato ha cominciato dalla gara persa domenica in casa con il Cuneo. “Domenica abbiamo subìto una sconfitta importante. Ma l’atteggiamento, che va anche oltre la prestazione, ci deve sempre essere. E l’attaccamento alla maglia ci sarà sempre. Ora abbiamo tre partite importanti ravvicinate e siamo carichi per affrontarle”.

Il difensore ha poi approfittato delle domande per ripercorrere la sua carriera. “Dopo la trafila al Chievo sono andato a Francavilla, dove ho conosciuto mister D’Agostino il quale mi ha dato la possibilità di esordire tra i professionisti. Stare lontano da casa è stata un’esperienza formativa sul piano umano oltre calcistico. Mi ha fatto molto piacere che quando il mister è stato chiamato ad Alessandria abbia voluto portare anche me come giovane”.

La ricerca delle ragioni dello stop interno con il Cuneo è continua. “Aver giocato sue partite in una settimana, ottenendo anche un pareggio su un campo difficile come quello di Vercelli è stato risentito non sul piano dell’appagamento. Ma dal punto di vista fisico e mentale. Nessuno si è permesso di sottovalutare il Cuneo. Non possiamo permetterci di sottovalutare nessuno, ma cercare di vincere le partite con la concentrazione per tutti i 90’. Certamente abbiamo fatto errori tecnici e tattici che ci hanno fatto perdere la partita. Ma non l’atteggiamento”.

Lunedì posticipo con il Piacenza, poi la trasferta di Arezzo ed il derby, in infrasettimanale, con il Novara. “Siamo consapevoli di affrontare  tre partite molto difficili e l’unico modo per farlo è prepararle nei minimi dettagli. Vogliamo portare a casa punti pesanti per la nostra classifica. E quello di dicembre sarà un mese davvero impegnativo”.

In conclusione Sbampato ha rivolto un pensiero ai tifosi. “Il sostegno del pubblico, nonostante non siamo ancora riusciti ad ottenere la prima vittoria in casa, non è mai mancato né all’inizio della partita né alla fine. E per questo lo ringraziamo. Noi diamo tutto in campo ed i tifosi meritano i nostri ringraziamenti”.