Duma Grigi

 di Redazione GrigiOnLine  articolo letto 43 volte
Duma Grigi

Prosegue il nostro appuntamento con Ferruccio Reposi - attore ed icona del teatro dialettale alessandrino, fondatore della compagnia teatrale Divergenze Parallele e grande tifoso dei grigi - il quale continua ad interpretare, con la genuinità del dialetto alessandrino, le vicende e la storia dell'U.S. Alessandria pubblicando le sue impressioni.

Prima di augurarvi nuovamente la “buona lettura”, ricordiamo che il pezzo in dialetto è accompagnato da una traduzione e che, per continuare a prendere confidenza con una lingua che non siamo abituati a leggere ed apprezzare appieno i pensieri in libertà di Ferruccio Reposi, alcune note di fonetica si rivelerano certamente utili:

vocali con accento acuto (es.: é, ó) vanno pronunciate chiuse: "méntre", "mólto"; vocali con accento grave (es.: è, ò) sono pronunciate aperte: "rèsta", "pòsta"; “ü”: si legge come la "u" francese: pü = più; "ë" : come la "eu" francese: biciclëta; "š": pronunciata come la "esse" di "rosa".