Cristiano Scazzola: "Tra tre mesi sarà un'altra Alessandria"

05.08.2019 09:14 di Federico Capra Twitter:    Vedi letture
Cristiano Scazzola: "Tra tre mesi sarà un'altra Alessandria"

"Anche in una sconfitta ci sono indicazioni utili da cui ripartire". A dirlo è Cristiano Scazzola al termine della sconfitta rimediata contro il Monza in Coppa Italia (leggi anche: Monza-Alessandria 2-0, grigi fuori dalla Coppa Italia ma senza rimpianti). Il tecnico dei grigi ha analizzato aspetti positivi e negativi del match. Perché "specialmente nel primo tempo dove eravamo più freschi abbiamo avuto tre o quattro occasioni. Tutte sono arrivate dalla fascia", dove si sviluppa il gioco dell'Alessandria, e "sui cross di Panizzi".

E a chi gli chiede chiarimenti per un attacco sterile Scazzola replica spiegando che "Akammadu è un '98. Si tratta di un ragazzo molto giovane che ha margini importanti di crescita. Bisogna che sia più spregiudicato e cercare la soluzione verso la porta appena se ne ha l'opportunità". Del resto l'attaccante italo-nigeriano era l'unica punta a disposizione con Coralli out e Talamo in tribuna per affaticamento e con le valigie in mano. Il tecnico ha parlato che bisogna aver pazienza quando si ha una squadra composta prevalentemente da giovani: "Per lui come per altri ragazzi in rosa bisogna dare tempo al tempo prima di giudicare. Sono certo che tra tre mesi saremo e saranno diversi".

A non essere piaciuti all'allenatore sono stati invece gli errori sui due gol del Monza. "Sulla rete di Iocolano c'è da segnalare uno scivolone di Gjura che ha portato il fantasista in condizione di calciare in porta. Posso dire che ci sono delle sbavature anche sul secondo gol. Movimenti e posizioni sono da rivedere e correggere".