Como-Alessandria 2-1, le pagelle dei grigi di Longo

25.04.2021 18:30 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Como-Alessandria 2-1, le pagelle dei grigi di Longo
GrigiOnLine.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

L’Alessandria capitola al cospetto della capolista (leggi anche Como-Alessandria 2-1, per i grigi restano solo i playoff) e si ritrova a dover giocare ancora una volta gli spareggi per la promozione. Queste le nostre pagelle.

Pisseri 6: può poco sui gol dei lariani, ma dimostra di essere presente nei minuti di recupero della prima frazione. Nel finale di gara si propone fin sulla trequarti per dare spinta al tentativo di rimonta.

Bellodi 6: non sempre attento in marcatura, come in occasione del primo vantaggio comasco, ha comunque il merito di segnare il gol che avrebbe potuto riaprire i giochi. Prova a premere nell’ultima parte del match, ma senza esito.

Di Gennaro 5,5: non impeccabile, anche se in diverse occasioni riesce a fare scelte adeguate. Da rivedere, però, il posizionamento in occasione delle marcature lariane.

Prestia 5,5: Gabrielloni mette a segno una doppietta, quindi qualche responsabilità è anche sulla sua coscienza.

Mora 5: gioca dall’inizio solo per l’assenza di Parodi e ci mette tanto impegno, ma la sostanza non arriva in proporzione (dal 57’ Di Quinzio 6,5: entra molto bene a partita in corso e, da ex di turno, prova ad invertire il corso degli eventi con giocate interessanti).

Gazzi 5,5: costretto a giocare solo per l’indisponibilità di Casarini, probabilmente non è al meglio sul piano fisico, non si mostra brillantissimo e fornisce un apporto al di sotto delle attese (dal 65’ Giorno 5,5: il suo ingresso non cambia l’inerzia del match).

Bruccini 6: il suo tentativo di dare fosforo e sostanza riesce solo a tratti. Nei frangenti decisivi non ha la forza per incidere in relazione a quanto sarebbe stato necessario (dal 75’ Chiarello 6: tenta di proporre un po’ di verve, anche se sarebbe stata opportuna più lucidità).

Celia 5: poco incisivo in chiave offensiva, ha notevoli responsabilità in occasione del secondo gol dei lariani. Perde malamente il duello con Terrani e, forse, la gara si decide proprio lì. Il tutto senza contare la clamorosa occasione non concretizzata ad inizio ripresa.

Mustacchio 5: si presenta sulla falsariga delle ultime prestazioni e fatica oltremodo ad entrare in partita fornendo un apporto del tutto trascurabile (dal 65’ Frediani 5,5: il suo ingresso non cambia l’inerzia della gara).

Eusepi 5,5: si cimenta nel dare la dare la carica ai suoi e si mostra volitivo nella battaglia, ma raramente si rende pericoloso dalle parti di Facchin (dal 75’ Corazza 5: non riesce a trovare alcuna opportunità per mettersi in luce, nonostante l’Alessandria si fosse riversata nella metà campo avversaria).

Arrighini 5,5: accelera e riparte, ma le sue giocate non sempre sono assistite dai compagni. Purtroppo e, aggiungiamo, inspiegabilmente scompare dai radar nella ripresa.

All. M. Longo 6: obbligato a rinunciare a due degli uomini migliori per via del Covid, aspetto che condiziona la squadra soprattutto mentalmente, approccia la gara senza cambiare modulo. A partita in corso azzarda la sterzata sul piano tattico, ma l’esito non è in linea con le intenzioni.