Claudio Coralli: “Dobbiamo fare un salto di qualità”

04.02.2019 13:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:   articolo letto 245 volte
Claudio Coralli
Claudio Coralli

Quella con il Pisa, chiusa sull’1-1 in rimonta grazie ad un rigore nei minuti di recupero, è stata una gara vissuta sul filo del rasoio per Claudio Coralli. L’attaccante dell’Alessandria ha commentato così, nel dopo-partita, in conferenza stampa.

Per me era un derby, sentito. Abbiamo fatto una buona partita e questo punto è meritato. Abbiamo fatto un buon primo tempo ed abbiamo avuto occasioni non sfruttate. Nei 90’ loro hanno tirato in porta due volte,sul rigore e su un’altra azione poco dopo. Il punto, come ho detto, è guadagnato, ma dobbiamo fare quel salto di qualità per centrare un obiettivo importante. Che non è quello di evitare i playout. Questa è una squadra che deve arrivare ai playoff, che deve lavorare seguendo il mister. In questa squadra ci sono ragazzi davvero forti. E non bisogna trovare scuse, se serve bisogna fare battaglia. E poi il gioco verrà. Del resto il mister ci chiede di giocare perché ci sono ragazzi tecnicamente fortissimi”.

La necessità maggiormente percepita, ed anche ribadita, da Coralli è quella di un miglioramento corale. “Siamo in due o tre nuovi e, in settimana, non abbiamo ancora potuto provare le giocate che ci chiede il mister per via dei campi non agibili. Ma dobbiamo adattarci, gli obiettivi sono chiari. Questa è una società importante e noi dobbiamo fare il salto di qualità che possiamo fare”.

Per chiudere l’attaccante grigio torna su alcune decisioni arbitrali. “Paradossalmente era più rigore quello del primo tempo (il fallo di De Vitis su De Luca, n.d.r.) che quello che poi è stato fischiato”.