Angelo Gregucci: “Giocheremo i playoff per prenderci quel posto...”

11.06.2020 15:00 di Fabrizio Pozzi Twitter:    Vedi letture
Angelo Gregucci
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Angelo Gregucci

Nel giorno successivo al suo compleanno - a proposito... auguri al mister da parte della redazione di GrigiOnLine.com - Angelo Gregucci ha parlato ai microfoni dell’Ufficio Stampa dell’Alessandria.

Queste le sue parole.

Abbiamo tanta voglia di ripartire - ha affermato il tecnico a poche ore dalla ripresa degli allenamenti collettivi (leggi anche Alessandria Calcio, da oggi riprendono gli allenamenti di squadra) - perchè questo è il nostro mondo e il nostro lavoro. Non ci siamo dimenticati certo di quello che è successo in questi mesi e proprio per il rispetto che portiamo a chi ha sofferto e ha provato dolore che cercheremo di dare il massimo, di fare tutto e di più. E lo faremo con lealtà, da uomini e da sportivi, seguendo i protocolli, badando al rispetto della sicurezza come si conviene in una momento come questo, in cui è necessario inevitabilmente contestualizzare per ripartire con lo spirito giusto e l’approccio più opportuno”.

Ho trovato bene i giocatori - ha proseguito Gregucci - concentrati ed estremamente determinati a fare bene, fin da subito. I playoff sono un’opportunità imperdibile che vogliamo sfruttare, sapendo che, in un contesto come questo, appunto, valori e qualità possono avere un peso diverso e favoriti non ne esistono, se non, forse, sulla carta. Si giocherà spesso e il fattore della frequenza dell’impegno, legato per esempio, al rischio degli infortuni, giocherà un ruolo probabilmente decisivo. Ecco perchè vincerà lo spirito di squadra, la duttilità, il sapere stare uniti e fare gruppo, al di là della bravura di questo o quello, del nome o del blasone”.

Una sosta lunga come questa impone innanzitutto di riacquisire i parametri tipici del calciatore - ha proseguito il tecnico a proposito dei playoff - non credo ad alchimie tattiche per una competizione con impegni così ravvicinati ma piuttosto alla necessità di lavorare da subito su situazioni di gara che perfezionino il nostro livello cognitivo, dal colpo d’occhio allo stacco di testa, dallo scatto al dribbling. Ecco perchè saranno allenamenti in cui privilegiare l’esercitazione collettiva e quindi, nella fattispecie, le partite con tutte le situazioni che si vengono a creare in quel contesto. Una grande occasione per fare il meglio possibile - ha concluso mister Gregucci - andando avanti con il nostro orgoglio di gruppo e di Grigi, carichi di motivazioni ed entusiasmo: noi, quel posto, giochiamo per prendercelo…”.