Angelo Gregucci: "Determinante mantenere la porta inviolata”

16.11.2020 10:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Angelo Gregucci
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Angelo Gregucci

L'Alessandria trova il parziale riscatto battendo un Piacenza, invero, piuttosto dimesso (leggi anche Alessandria-Piacenza 2-0, doppio Arrighini e i grigi volano). Al termine della gara con gli emiliani il tecnico dei grigi Angelo Gregucci ha commentato così nell’ormai consueta videoconferenza stampa,

Serve equilibrio, stimo cercando di mettere a punto una squadra solida. Il primo tempo non mi è piaciuto, abbiamo commesso qualche errore mentre il secondo è stato più solido e partecipativo. Si può fare meglio sotto tanti aspetti. Di Quinzio? Da qualche partita è in buone condizioni e sta fornendo apporto alla squadra. In questa settimana abbiamo giocato tre partite ed ho cercato di distribuire il minutaggio, dando a tutti opportunità. Finora abbiamo avuto a disposizione poche settimane pulite, senza turni infrasettimanali. Per questo ho cercato di avere risorse fresche nell’ambito delle tre partite. Oggi, nel secondo tempo, abbiamo riconosciuto meglio le situazioni. Finora abbiamo commesso troppi errori nella lettura delle situazioni, cose che costano care in questo campionato. Per chi vuole fare un campionato di vertice è determinante mantenere la porta inviolata. La nostra solidità finora era durata poco, le partite con Pontedera  e Carrarese nelle quali abbiamo subìto un solo tiro in porta. Già con il Livorno potevamo essere abbondantemente sotto dopo un quarto d’ora. Sto cercando solidità, distribuendo il minutaggio soprattutto in difesa. Chi subentra deve alzare qualità ed intensità. Oggi abbiamo capitalizzato molto di più rispetto ad altre volte. In altre partite abbiamo creato molte più opportunità senza approfittarne del tutto. E questo è un miglioramento. Prestia? Le sue condizioni sono da valutare, vedremo l’entità dell’infortunio. Ma dopo essere stato costretto a due cambi forzati con il Livorno, oggi ho rischiato che anche Pisseri fosse da sostituire. Cambiare per infortunio significa ridurre gli slot a disposizione nel corso della gara”.

Sabato, anche se non c’è ancora nulla di decisivo, la prova sarà fondamentale per la storia del nostro campionato – ha concluso Gregucci proiettandosi sul prossimo impegno dei grigi – per questo dovremo migliorare nella gestione della palla e non essere frenetici”.