Angelo Gregucci: “Atteggiamento corretto solo nel primo tempo”

17.02.2020 08:30 di Redazione GrigiOnLine   Vedi letture
Angelo Gregucci
Angelo Gregucci

Primo successo per Angelo Gregucci alla guida dell’Alessandria (leggi anche Alessandria-Lecco 2-1, i grigi tornano a vincere con Cosenza e Celia). I grigi celebrano, così, nel migliore dei modi il loro 108esimo compleanno e mostrano qualche apprezzabile progresso. Queste le impressioni del tecnico in conferenza stampa dopo la partita.

Nel primo tempo ho visto qualcosa che nella ripresa non ho rivisto. Al netto delle nostre qualità io credo sia una questione di testa. Io dico ai nostri ragazzi che se andiamo indietro subiamo, se andiamo avanti ci difendiamo meglio. Dobbiamo migliorare sul palleggio, è una squadra che sta cercando di crescere anche nei giovani facendo un lavoro di prospettiva. L’atteggiamento del primo tempo è stato corretto, quello del secondo no. Certi atteggiamenti ci tirano indietro, mentre dovremmo capire che in quei momenti è più facile fare il 3-1 che difendere il 2-1. Dobbiamo cercare di essere più lucidi, vincere qualche duello in più ed essere più determinati sotto porta. Ma, senza falsa retorica, dovevamo vincere ed abbiamo vinto. Ma oltre ad allenarci molto dobbiamo sistemare anche la testa, cambiando mentalità”.

Il tecnico poi fa un cenno sul gol di Cosenza, contestato dagli ospiti. “Non l’ho visto da dove ero io. La cosa buona è che era un calcio d’angolo preparato che abbiamo capitalizzato. Nel secondo tempo, comunque, avremmo dovuto avere migliori letture in alcune occasioni. Bisognava fare gol, invece abbiamo tenuto la partita in bilico. Nel primo tempo non costruivamo, recuperavamo palla sulla trequarti e trovavamo una squadra aperta. Se vogliamo costruire la mentalità di una squadra che vuole fare cose ambiziose dobbiamo anche saper reggere l’uno contro uno dietro. Sostituzioni? Ho cercato di mettere gambe fresche, a me non interessano i nomi. Io guardo il lavoro settimanale e le realtà oggettive. Per la prima volta mi trovo ad avere cinque sostituzioni a disposizione, per la prima volta devo considerare il minutaggio. Resta il fatto che chi pedala deve rappresentare l’Alessandria. Spero che i ragazzi capiscano in fretta, io per essere leale ed onesto dico sempre quello che penso. Gli atteggiamenti sul campo devono essere quelli del primo tempo. Il campionato è molto equilibrato, a parte il Monza, come dimostra la risalita di squadre che arrivano dal basso come Olbia, Giana o lo stesso Lecco”.